Nel corso degli anni abbiamo assistito ad una miriade di emendamenti decisamente contro intuitivi per quanto riguarda la gestione della musica regolarmente acquistata su supporto ottico all’interno del proprio computer, ma una nuova sentenza della corte inglese potrebbe presto rappresentare un nuovo triste primato.

ukban