iWatch: dalla Cina ne confermano l’inizio della produzione, in tempo per il rilascio in autunno

In vista del debutto pubblico, previsto per il prossimo autunno, dalla Cina arrivano i primi report riguardanti l’inizio della produzione dell’iWatch. A scriverne è il sempre ben informato China Times, riportato in occidente da GforGames.

iwatch-concept

A margine della notizia, le fonti asiatiche vanno sostanzialmente a corroborare le voci già diffuse in rete lo scorso mese di gennaio di 9to5Mac secondo le quali, allo scopo di ridurre all’osso l’ingombro dei componenti elettronici, Apple utilizzerà un diverso layout per i circuiti interni.

Secondo le fonti interne alla supply chain citate dai media Cinesi, Apple ha iniziato la prima fase di produzione dell’iWatch. Lo smartwatch sarà presumibilmente pronto per il lancio durante il secondo trimestre del 2014.

Per ridurre l’ingombro dei componenti interni, lo smartwatch sarà costruito utilizzando moduli SiP (System-in-Package) al posto delle tradizionali schede PCB (Printed Circuit Boards).

Apple ha implementato la tecnologia dei moduli SiP per riuscire ad impacchettare diversi sensori in un unico chipset.

Le novità tecniche dovrebbero consentire ad Apple di costruire un dispositivo il più piccolo possibile, fattore che garantirebbe allo smartwatch di Cupertino un vantaggio non indifferente nei confronti della concorrenza. Il mercato dei dispositivi mobili indossabili, i cosiddetti wearables, si è di molto riscaldato nell’ultimo periodo, vuoi il rilascio dei vari Samsung Gear e Moto 360, vuoi anche il fermento crescente nei confronti dell’iWatch, da molto tempo soltanto chiacchierato e mai come ora vicino al debutto pubblico.

Le voci sull’iWatch non si limitano ovviamente alla parte hardware. Riguardo al sistema operativo che darà vita allo smartwatch, sono in molti a scommettere che la paventata applicazione Healtbook, attesa nell’ambito delle novità di iOS 8, sfrutterà l’iWatch ed i suoi sensori per fornire all’utente informazioni sull’attività fisica e sul monitoraggio di alcuni parametri vitali in tempo reale.



Fonte: 9to5Mac


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.