[Cydia] Switchr, il vero multitasking reimmaginato per iOS 7 con un piccolo omaggio al primo Auxo

L’arrivo di Auxo 2 ci ha indubbiamente lasciati con l’amaro in bocca, e per molti utenti questo ha significato anche un discreto “alleggerimento” del proprio conto paypal: fortunatamente però a poche ore di distanza dal suo rilascio, Switchr ha completamente ribaltato l’hype di Blog e Social Networks.

swintro

Trascorsa neppure un’ora dal suo rilascio su Cydia, la nuova versione di Switchr per iOS 7 ha letteralmente mandato in visibilio Twitter con centinaia di tweet che ne elogiavano il funzionamento paragonandolo al frustrante e poco pratico Auxo 2.

swdemo1

Come certamente sapranno i nostri utenti, sono davvero pochi i tweak che ci colpiscono così tanto e che si dimostrano così ben realizzati da rendere difficile l’individuazione di veri e propri punti a sfavore del loro acquisto.

Switchr, nella sua riedizione per iOS 7, ci ha piacevolmente sorpreso non solo per fluidità e semplicità d’uso ma anche per il più che gradevole omaggio alla prima versione di Auxo.

swdemo2

Pertanto nella nostra video recensione abbiamo voluto dare ampio spazio a questo tweak, offrendovi non soltanto la canonica panoramica d’uso ma anche una descrizione approfondita delle sue opzioni e delle sue funzioni.

swemusic

Quale appassionato utente di Auxo, nella sua versione originale, trovo che Switchr abbia saputo cogliere egregiamente l’essenza alla base di Auxo trasportandola però nell’ecosistema di iOS 7, laddove i sofismi e i divertissement all’interno di un confuso e rimescolato ibrido tra Control Center e AppSwitcher presente in Auxo 2 non hanno alcun senso.

Switchr infatti non solo semplifica l’utilizzo dell’AppSwitcher rendendone il caricamento addirittura più rapido rispetto alla versione nativa di iOS 7, ma non ne altera la struttura sacrificando l’utile Control Center che invece resta perfettamente disponibile ed utilizzabile.

swfsw

Le preview tabs ridotte consentono un utilizzo decisamente più fluido dell’AppSwitcher senza tuttavia rinunciare al piacevole colpo d’occhio che accontenta sia gli appassionati themers che gli utenti più esigenti che non volessero rinunciare del tutto alla praticità di identificare una applicazione anche grazie al relativo screenshot.

swluminosita

Integrati in Switchr troviamo non soltanto le classiche gestures che tutti ci aspettiamo da un tweak del genere, ma anche l’ennesimo omaggio ad Auxo con due sezioni dedicate una ai Controlli Multimediali e l’altra ai Fast Toggles.

swvolume

Cosa ancor più importante, i Fast Toggles sono basati sull’ormai universale FlipSwitches e ciò dunque non crea alcun problema di compatibilità con altri eventuali tweak utilizzati per la personalizzazione del Control Center.

swsett1

Gli stessi toggles inoltre sono disposti in modo tale da esser facilmente attivati e modificati: persino gli slider per il controllo del volume e della luminosità si alternano in un semplice swipe per consentire all’utente di godere del massimo spazio di manovra possibile sullo schermo del proprio iPhone.

swsett2

Emerge così l’altro fondamentale punto a favore di Switchr: la sua elevatissima compatibilità con altri tweak che vadano a modificare il Control Center o le getures di attivazione dell’AppSwitcher. Il tweak infatti non ha l’insensata pretesa di costringere l’utente a “non avere altro tweak all’infuori di sé” e lo dimostra, oltre che per adattabilità, anche con il costo estremamente contenuto di soli € 1,50.

swset3

Per gli utenti più esigenti infine credo che la ciliegina sulla torta possa essere il supporto nativo al theming di Switchr, che integra una serie di API dedicate all’interfaccia con WinterBoard: malgrado personalmente non trovi utile ricorrere a quest’ultimo sono certo che molti appassionati troveranno molto interessante la possibilità di adattare questo tweak alle esigenze grafiche imposte da un eventuale tema in uso sul proprio dispositivo.

In conclusione Switchr è davvero una scelta irrinunciabile per chiunque desideri ridefinire l’utilizzo dell’AppSwitcher nativo di iOS 7: pratico, funzionale, altamente adattabile e dal prezzo contenuto.

[cydia Switchr_for_iPhone]

Naturalmente se volete provarlo prima di acquistarlo potete trovarne una versione gratuita sulla Repository di BiteYourApple e se, come credo, vi piacerà allora non esitate ad acquistarlo!

Switchr  vs Auxo 2

Purtroppo so bene la maggioranza dei lettori di questo articolo attendono impazienti che il loro scroll raggiunga la fine della pagina per potersi scagliare contro di noi, e contro il sottoscritto naturalmente, mediante i commenti per via di questa recensione e del fatto che “stranamenteandiamo controcorrente evitando di trattare i prodotti degli A3 Tweaks come la “cura universale ai mali del mondo” e non elogiando al limite del pietoso il lavoro di Sentry.

Per questo motivo ho voluto inserire questo breve paragrafo di raffronto, in attesa della nostra recensione completa su Auxo 2, nel quale sono evidenziati i punti di maggior rilievo a favore di Switchr.

Switchr

 

Auxo 2

Aspetto Grafico

Valutazione: ★★★★☆

Switchr non punta tutto solo ed esclusivamente sulla grafica: è un tweak ben realizzato, con tanto di supporto al theming con Winterboard e opzioni dedicate per i colori e gli sfondi, ma non sacrifica nulla in favore di una ombreggiatura in più e qualche controllo stilizzato.

Aspetto Grafico

Valutazione: ★★★★★

Auxo 2 punta tutto ed esclusivamente sulla grafica a discapito della funzionalità: i controller rotondi saranno anche futuristici ma di sicuro quasi impossibili da selezionare.

Allo stesso modo il QuickSwitchr  integrato è solo un esercizio di stile ma non ha nulla di pratico. (a cosa serve poi un’AppSwitcher  dentro un’AppSwitcher  devo ancora capirlo).

Compatibilità

Valutazione: ★★★★☆

Switchr non ha mostrato alcun problema di compatibilità e si è dimostrato capace di “convivere” con un numero elevatissimo di tweak.

Compatibilità

Valutazione: ★★☆☆☆

 Auxo 2 ha fatto dell’incompatibilità il suo punto di forza: basta leggere i commenti degli utenti al nostro articolo o le richieste di aiuto su twitter per capire che a stento funziona con se stesso.

Per non parlare poi dei dispositivi: sugli ultimissimi iPhone 5S mostra una infinità di problemi che aumentano esponenzialmente passando banalmente ad un iPhone 4S.

Praticità d’uso

Valutazione: ★★★★★

Switchr non altera radicalmente le gestures alle quali gli utenti iOS sono abituati da anni e non sacrifica alcun aspetto dell’AppSwitcher originale o del Cotrol Center.

Inoltre si interfaccia sia con il TouchID che con Activator.

Praticità d’uso

Valutazione: ★★★☆☆

Auxo 2 stravolge completamente l’AppSwitcher, fondendolo assieme al Control Center in una sorta di caotico non-sense all’apparenza organizzato.

Addirittura su iPhone 5S il Control Center diventa inutilizzabile dalla LockScreen perché spariscono tutti i pulsanti, a causa si chissà quale incompatibilità.

Performance

Valutazione: ★★★★★

Switchr batte indubbiamente tutti i sui simili nella categoria in quanto a performance: la rapidità di esecuzione è notevole, tanto da risultare più veloce dell’AppSwitcher integrato in iOS 7.

Ottima anche la possibilità di controllare la velocità delle animazioni

Performance

Valutazione: ★★★★☆

Auxo 2 non è certo un campione ai blocchi di partenza: certo su iPhone 5S non lo si può definire lento, ma non è neppure un lampo come ci si aspetterebbe da un tweak che può sfruttare il Chip A7 e l’Architettura a 64bit.

Le animazioni sono tediose, troppo elaborate, e a volte completamente inappropriate all’azione in quanto la rallentano sensibilmente. Sui dispositivi precedenti poi le esperienze degli utenti sono ancor meno rosee.


30 commenti

  1. Secondo me dovreste fare più spesso la tabella con le stelle da 0 a 5 perchè è molto riassuntiva e coglie gli aspetti più significativi del tweak.

    1. Grazie Matteo, cercheremo di provarci 🙂
      Purtroppo ci vuole un pó di tempo per realizzare le tabelle ma cercheró di introdurle anche nei prossimi articoli.

  2. sarebbe davvero ottimo se switchr fosse più integrato con multitasking gestures, lo vorrei come zephyr insomma! quello si che era un tweak perfetto, anzi zephyr era LO tweak!

  3. Sarebbe perfetto se non per un difetto… Manca l’ opzione per chiudere tutte le app. insieme nel multitasking! Prima usavo Sicarius e l’ ho sempre trovato utilissimo, ma con switchr, sicarius non è utilizzabile!!
    Non si potrebbe contattare lo sviluppatore per suggerirne un’ integrazione?

    1. Davide mi sa che non hai guardato la videoreview 😀

      Il “chiudi tutto” é giá integrato in Switchr: basta tenere premuto per 2-3 secondi su una qualsiasi “scheda applicazione” e tutte le applicazioni aperte vengono chiuse 😉

      1. Ammetto di non aver guardato il video, 😛
        Comunque grazie, siete sempre impeccabili!

  4. Scaricato, provato e rimosso.

    Non so il perché, ma la gestures con activaor per attivare Switchr con una gestures che parte dal bordo inferiore (in stile Auxo 2 o Vertex), non va.

    Nonostante Auxo mi piaccia moltissimo (e lo preferisco), purtroppo ciuccia troppa batteria!!!

  5. Potete provare tutti i tweaks che volete ma finchè non avete provato quickdo activator versione 3.8.3 non avete provato nulla. Qualsiasi tweaks di questo genere sparisce a confronto

    1. Premesso che ciascuno ha le sue preferenze, innegabili e giustissime, ho provato piú volte quickdo e non mi é mai piaciuto. 🙂

      1. questa spiega molte cose. PS difficilmente tu hai acquistato l’ultima versione di QuickDo e mi ci gioco la casa, l’auto e qualunque altra cosa

      2. tu parli del quickdo che si riusciva a curare che è nettamente differente dall’attuale quickdo activator. Hai un Activator più completo, finestra dedicata per tutti i controlli multitasking e toggles, multimediali, recenti e preferite, app preferite in lockscreen, comando chiudi app in uso diretto, barretta trasparete con altre 100 geasture dedicate, ecc ecc. In pratica hai Velox, cctoggles, Switchr, AppLaunch, activator, tutti in una e con in più il secondo activator dedicato sulla baretta. Dire “non mi è piaciuto” equivale a non averci capito nulla

      3. Parlo della versione 3.6.5 per iPhone acquistata alla “modica” cifra di 6$ e della versione 3.4 per iPad acquistata alla ancor piú modica cifra di 8$ e di entrambe ti dico che non mi sono piaciute perché non semplificano, ma anzi complicano l’utilizzo quotidiano. Questo naturalmente a mio personale avviso.

        Poi c’é il discorso rapporto qualitá / prezzo: 2$ sono piú che accettabili per un tweak come Switchr che si adatta benissimo alle esigenze della maggior parte degli utenti, mentre 6-8 dollari sono decisamente piú impegnativi e ovviamente sono frutto di una scelta oculata che rispecchia i gusti personali ma sopratutto le necessitá di una ristretta cerchia di utenti.

        Chiudendo qui l’OffTopic io, lo ripeto, esprimo un parere personale tu invece ti limiti a far pubblicitá ad un tweak dandomi indirettamente del cretino per “non averci capito nulla” (cosa per altro poco carina ed educata.). Non é che per caso lo sviluppi tu QuickDo? 🙂 E direi di chiuderla qui.

  6. appunto, siamo alla 3.8.3 beta 6 cosa ben differente. Se l’avresti comprata come dici la avresti ancora visto che la licenza è la stessa

    1. ma tu non l’hai mai comprata ma avevi la 3.6.5 che c’e pure in repo perchè quella era l’ultima curabile. Fidati che so quel che dico

      1. quickdo lo fa un cinese di nome Ma Jun, ti sembro cinese io?? certo che sei proprio un blogger informato tu hahahahah

      2. Tu forse si, ma ti assicuro che non si capisce nulla da quello che hai scritto.
        Come vedi dallo screenshot é la versione 3.8.3-beta6 distribuita dallo sviluppatore: in repo abbiamo la 3.6.6-1 quindi “ben diversa”.
        Le versioni che ti ho indicato sono quelle dove io “mi sono fermato” concludendo che il tweak non era di mio gradimento: lo screen é stato fatto con l’ultima versione per certificare l’acquisto visto che in Repo non c’é quella versione.
        Fai attenzione a quello che leggi: ho scritto $ cioé dollari, e non € cioé euro.
        Infine mi par di capire che l’ironia ti sia estranea, cosí come il senso della moderazione e del buon costume: ti ho “accontentato” in questo OFFTOPIC delirante, ora basta sporcare l’articolo.

    2. Basta Off-topic.
      Abbiamo capito che ti piace QuickDo, non c’è bisogno di ripeterlo più volte.
      Ognuno ha i suoi pareri e fa le sue scelte, non per questo quelle degli altri debbano essere necessariamente stupide o sbagliate.
      Ogni altro commento inadeguato e non pertinente al tema dell’articolo verrà rimosso.

Rispondi a Giuseppe vaughan Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.