[Off Topic] LG G Flex, il primo “curved phone” in arrivo a Febbraio anche in Italia

LG G Flex, il primo vero smartphone con curved display sta per arrivare anche sul mercato Italiano: dal prossimo mese infatti il colosso coreano ha deciso di estenderne al mercato mondiale la commercializzazione.

lggflexintro

Solitamente non vi avremmo proposto questo genere di articolo visto che ricade al di fuori delle aree di interesse di BiteYourApple ma date le ampie conversazioni e speculazioni fatte in proposito di Display Curvi ed iPhone 6, e guarda caso a meno di ventiquattro ore dal nostro ultimo BiteCast in cui concludevamo questa lunga serie di rumors relativi alla Apple, credo che molti utenti possano essere interessati a questo nuovo modo di concepire gli schermi.

Più che per il dispositivo in se’ credo che l’interesse debba essere motivato dalla possibilità di vedere concretamente realizzato un dispositivo funzionante che ricalca da vicino tutti i concept e i rendering visti nei mesi scorsi, laddove si immaginavano questa sorta di “posaceneri ricurvi” che facevano bella mostra di se su tavoli e scrivanie.

Vi abbiamo più volte parlato di questi dispositivi ed abbiamo espresso i nostri dubbi in merito alle tecnologie di costruzione che sono ancora ben lontane dall’essere utilizzabili su larga scala e l’LG G Flex offre moltissimi spunti di riflessione in merito.

lg flex error

Nell’immagine superiore vediamo ad esempio due difetti di questo tipo di display: innanzitutto i riflessi, che come vedete sono estremamente pronunciati a causa della distorsione ottica generata da una superficie concava.

Le immagini riflesse delle lampade sul soffitto risultano aberrate man mano che ci si sposta dal centro verso il bordo del dispositivo: e ovviamente il problema non avviene unicamente per i riflessi ma anche per l’immagine visualizzata dal display che quindi apparirebbe slargata ai bordi se il software non intervenisse per correggerne le proporzioni.

E questo porta ad un ulteriore problema, ovvero la percentuale statisticamente non trascurabile di problemi che possono derivare dall’incompatibilità di alcune applicazioni con il software proprietario: immaginate di avere una applicazione che non supporti correttamente la compensazione elettronica dell’immagine e pensate a quanto potrebbero essere fastidiosi i risultati dal punto di vista visivo.

lgflex2

Nell’immagine precedente si evidenzia chiaramente il problema dei riflessi accentuati dovuti alla curvatura dello schermo: malgrado i migliori trattamenti anti-glare una superfice convessa, o peggio ancora una bombata, genera riflessi particolarmente fastidiosi anche con illuminazione artificiale. Immaginate quanto sia spiacevole questo fenomeno in pieno giorno.

lgflex3

Notate poi come anche le icone e le grafiche di sistema di tengano astutamente lontane dai bordi dello schermo, lasciando alcuni millimetri strategici in cui anche l’immagine di sfondo di default sfuma verso il nero per minimizzare il fastidio ottico della distorsione.

Naturalmente è possibile che tutto ciò sia completamente compensato dal software e che appena sará possibile provarlo nulla di quanto detto sino ad ora sarà percepibile o darà fastidio, ma credo sia giusto tenere in considerazione questi aspetti.

lgflex1

Fan della LG e/o sostenitori accaniti del Curved Display sappiate che quanto detto non è un’offesa personale al vostro credo metafisico o alle vostre piú radicate convinzioni: sono semplici riflessioni basate su osservazioni analitiche.

Le caratteristiche hardware, di tutto rispetto in alcuni punti, tradiscono in parte la precoce adozione dello schermo curvo con un pannello OLED da sei pollici ma con una risoluzione di soli 720p a causa delle difficoltà non soltanto produttive ma anche di quelle effettive nella compensazione delle aberrazioni cromatiche.

Quanto ai difetti produttivi poi, nella prima immagine in testa all’articolo noterete all’interno dell’area evidenziata due discrete aberrazioni a forma di bolla: non si tratta di effetti ottici, ma di vere e proprie bolle d’aria intrappolate tra il display e la copertura in plastica dello schermo.

La stessa LG ha confermato trattarsi non soltanto di errori di produzione ma anche di fenomeni indotti dall’applicazione di eccessiva pressione al dispositivo: molti test indipendenti hanno infatti appurato che determinati tipologie di stress meccanico inducono la comparsa di suddette bolle, destinate poi a sparire mediante la classica pressione con movimenti verso l’esterno.

In pratica è come applicare una pellicola protettiva ad uno schermo tradizionale cercando di eliminare le bolle d’aria: con molta pazienza e delicatezza è possibile farle sparire, ma certo non giocano a vantaggio dell’LG G Flex.

In definitiva ripeto non stiamo analizzando la dotazione hardware ma bensì ci stiamo focalizzando sull’adozione di uno schermo curvo: le tecniche costruttive e i modelli tecnologici usati sono ancora troppo immaturi per poterli vedere applicati concretamente a prodotti durevoli e di successo. Sono necessari, a mio avviso, ancora svariati anni di ricerca prima di poter arrivare ad un buon risultato in termini di performance e durabilità.

Sempre a proposito di performance, lo staff di Engadget ha fatto notare come l’adozione di una batteria curva in questo dispositivo abbia peggiorato la sua durata nel tempo visto lo stress strutturale a cui sono sottoposte le celle in fase di assemblaggio.


Fonti :


9 commenti

    1. Leggendo bene i primi paragrafi noterai sicuramente la risposta a questa tua affermazione: non abbiamo presentato il dispositivo, non ne abbiamo recensito l’hardware, non ne abbiamo testato il software in rapporto ad un iPhone. Abbiamo dedicato attenzione unicamente al display curvo, perarlo a detta di tutti (The Verge, Gizmondo, TechCrunch, BGR, etc.) unico vero punto di innovazione di questo dispositivo.
      Visti gli innumerevoli rumors circa un display curvo per il prossimo iPhone e/o iWatch abbiamo colto l’occasione per analizzare il primo modello concreto (qundi prodotto e commercializzato) di smartphone che adotta questa tipologia di schermo.

  1. Io non ho capito una cosa, probabilmente perché non mi sono informato, e magari avete anche fatto un articolo ma non l’ho visto… Perché dovrebbero fare degli smartphone con display curvi? Qual’è l’utilità?

  2. Il mio commento è in attesa di moderazione da diversi giorni, per cui ritento la pubblicazione.

    Per quanto sia curvo quel display, si parla di veramente poco, dubito si possano formare aberrazioni o deformazioni dell’immagine. Il fatto che sia curvo, non implica che ci siano delle dimensioni differenti di pixel. Sostanzialmente ritengo che non ci sia da fare alcun tipo di compensazione digitale o grafica, ma semplicemente il display è stato lievissimamente curvato e per quella lieve curvatura, l’immagine non ne risente in alcun modo. Lo stesso vale per i riflessi. il fatto che sia curvo, non riflette maggiormente rispetto ad una superficie piatta. Direi che approssimativamente riflette allo stesso modo. Diverso invece è capirne la reale utilità e beneficio. A mio avviso, non vi è alcun tipo di beneficio nell’avere un display da 5 pollici curvo sembra più un esercizio di supremazia tecnica, per dire ‘io l’ho fatto prima di tutti’ ma a occhio ho il presentimento che sarò anche l’unico e ultimo. I display curvi, possono avere una discreta utilità nella visione ultra wide screen per grandi display.
    Contrariamente ad un piccolo display, un grandissimo display piatto, se visto da una certa distanza, a causa della conformazione curva del nostro occhio, e quindi con campo visivo, focale, indicativamente curvilineo, provoca alcune aberrazioni nella vista periferica, e quindi si otterrebbe un miglio risultato se il display fosse curvo. Si tratta comunque di finezze, che si apprezzano solo negli schermi IMAX, in casa e sopratutto in un piccolo display è solo aria fritta.

  3. io non capisco a cosa serva!! io sto bene con il mio iphone 4 (in realtà sto rosicando per avere un 5s ma sono dettagli xD)

  4. Ho visto che il mio commento in contraddizione, con quanto scritto nell’articolo è stato rimosso. Complimenti per la democrazia.

    1. Era andato in coda di moderazione automaticamente, l’antispam avendolo visto più lungo del normale avrà pensato che fosse un commento da moderare.

      1. Ah OK, come non detto.. era un paio di giorni che lo vedevo li in attesa di moderazione, e poi rimosso, avevo già pensato male :)…

        Come non detto…

        Saluti

Rispondi a Rame54 Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.