[Cydia] SleekSleep trasforma il sensore di prossimità nel pulsante di blocco

Generalmente l’assenza di pulsanti superflui e la grande quantità di sensori integrati sono caratteristiche più che beneaccette da parte dei possessori di iPhone. Ciononostante è possibile sfruttare alcuni sensori in modi “non convenzionali”…

sleekintro

In particolare l’ultimo arrivato tra i tweak che sfruttano i sensori integrati nell’iPhone è SleekSleep, piccola utility che permette di utilizzare il sensore di prossimità per bloccare e sbloccare il proprio dispositivo.

sleektoggles

Tramite SleekSleep è possibile infatti configurare il sensore di prossimità per emulare il comportamento del canonico pulsante di sblocco presente su tutti i nostri dispositivi: in questo modo oscurando il sensore, per un tempo programmabile, è possibile indurre il dispositivo ad entrare nella modalità di blocco schermo proprio come se si stesse utilizzando l’apposito pulsante.

In realtà oltre al tempo di oscuramento con SleekSleep è possibile altresì configurare il numero di oscuramenti consecutivi del sensore (o swipe se preferite) necessari ad attivare il blocco del dispositivo: questo piccolo accorgimento infatti evita che una qualsiasi ombra, anche dovuta alle semplici condizioni di illuminazione, attivi involontariamente il blocco del dispositivo.

sleeksettings

Altro limite di SleekSleep è la modalità “sensor insomnia” che appunto mantiene attivo il sensore anche a schermo bloccato in modo tale da poter sbloccare il dispositivo nel medesimo modo: ciò naturalmente comporta un consumo maggiore della batteria e può non essere ideale per molti utenti.

Fatte salve queste premesse SleekSleep è davvero un tweak interessante e può ben valere l’acquisto per quegli utenti che dovessero trovare pratica la soluzione di un semplice swipe sul sensore per sbloccare il dispositivo.

Personalmente ritengo che il tweak esprima le sue potenzialità al meglio sui dispositivi privi di TouchID in quanto con quest’ultimo lo sblocco è pressoché immediato al semplice sfioramento del sensore.

Quanto ai consumi, se si disabilita la “modalità insonnia” del sensore di prossimità questi risultano tutto sommato contenuti e non incidono particolarmente sulla durata della batteria.

Desidero ringraziare uno dei nostri utenti che ci ha segnalato questo tweakn e e aveva chiesto una recensione: mi scuso per non ricordare il nick ma è passato del tempo.


12 commenti

  1. Potreste provare anche bypass che permette di sbloccare il telefono cn l’aiuto di activator. Io ho impostato la doppia pressione sul pulsante home.
    Così posso tenere il codice di blocco come protezione senza dover ogni volta inserire il codice (scusate la ripetizione).

  2. No non te lo chiede. Quelli che non sanno di questo sistema invece faranno il classico slide to unlock e dovranno inserire il codice, mentre per te sarà più comodo

    1. Piú comodo ma altrettanto insicuro: penso che Bypass debba essere utilizzato con cautela e con estrema consapevolezza. In caso di perdita del dispositivo chiunque potrebbe cercare di indovinare la gesture idonea a sbloccarlo evitando il codice.

  3. Io lo uso da un po’ di giorni 🙂 mi trovo bene, la vera utilità è vedere la lockscreen senza toccare il tasto home, però tramite activator in modo da disabilitarlo quando usiamo l’iPhone normalmente 🙂 altrimenti farete come me i primi tempi che mi uscivano bestemmie perché si bloccava da solo xD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.