Apple acquisisce SnappyLab, sviluppatrice dell’App SnappyCam

Apple ha acquisito SnappyLabs, startup a socio unico sviluppatrice dell’applicazione SnappyCam, già rimossa in tempi non sospetti dall’App Store, insieme al suo sito web e alla rete creata tra i social media.

snappycam-feature

La segnalazione dell’acquisizione è stata data da TechCrunch:

Le nostre fonti affermano che SnappyLabs è stata acquisita da Apple, e che c’era un forte interesse alla stessa anche da parte di altri giganti dell’ecosistema hi-tech.

Non ci sono dettagli sui termini della transazione, e siamo inoltre in attesa di una risposta da parte di Cupertino, che non ha ancora confermato l’avvenuta acquisizione.

Nello scorso luglio l’applicazione SnappyCam era stata aggiornata con ottime implementazioni, dettagliatamente descritte in un post nel quale lo sviluppatore John Papandriopoulos spiegava come era stato in grado di ridisegnare il modo in cui venivano compresse le immagini JPG, così da permettere all’iPhone di scattare fotografie in burst mode con un framerate significativamente superiore rispetto alle tecnologie concorrenti, tra cui anche quella implementata da Apple in iOS 7.

snappycamscreenshot

Considerando il valore dell’acquisizione, possiamo già immaginare la futura integrazione della tecnologia utilizzata da SnappyCam all’interno delle applicazioni e delle API relative alla fotocamera in iOS e OS X.

Apple ha aggiunto la modalità fotografica burst mode tra le novità di iOS 7, permettendo ai possessori di un iPhone 5s di scattare 10 fotografie ad alta risoluzione al secondo, tra le quali poter scegliere lo scatto migliore, ad esempio quando si vuole immortalare una scena in movimento.



Fonte: MacRumors


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.