[Preview] Scopriamo AngryBirds GO, uno dei giochi piú costosi della Rovio

La saga degli Angry Birds ha decisamente tenuto testa alla prova del tempo, consolidando il proprio successo a seguito di ogni nuovo titolo e culminando nell’invasione dell’universo di Star Wars con il capitolo all’apice del successo dell’intera saga.

introangrybirdsgo

Tra pochi giorni tuttavia sarà disponibile anche in Italia il nuovo AngryBirds GO!, spinoff della saga originale dei pennuti e forse naturale evoluzione di Bad Piggies: dalle uova e dalle casse di dinamite si è passati agli improvvisati trabiccoli dei “suini volanti” per approdare alle spericolate corse di kart di questa nuova serie dedicata ai pennuti più arrabbiati di iOS.

selezionecapitoli

Vedere gli amati pennuti alla guida di strani e strampalati kart di fortuna non era certamente un qualcosa di atteso eppure non rappresenta certo qualcosa di assolutamente innovativo: i kart sono da sempre stati uno dei filoni di sviluppo piú amati dai programmatori, basti pensare al celeberrimo Super Mario Kart che ha coinvolto e appassionato milioni di giocatori anche se su diversa piattaforma.

Nel mondo iOS ricordiamo titoli quali Crash Bandicoot e Sonic All-Stars Racing come i maggiori successi degli ultimi tempi, sempre inspirati al mondo dei kart e alle sue varianti, nonché un numero pressoché infinito di altri piccoli giochi a tema.

[app url=”https://itunes.apple.com/nz/app/sonic-sega-all-stars-racing/id429208823?mt=8″]

[app url=”https://itunes.apple.com/nz/app/crash-bandicoot-nitro-kart-2/id373849969?mt=8″]

Le Grafiche

Curate e ricche di colori le grafiche di AngryBirds GO! non hanno nulla da temere neppure sui nuovi dispositivi eppure nel giocarci non abbiamo riscontrato nulla di particolarmente accattivante al punto tale da tenerci incollati allo schermo per ore e ore di gioco.

lanciogo

Molti elementi sono “ripescati” dai vari titoli precedenti, come l’uso delle fionde giganti per il lancio dei kart o le scatole dei bonus e i blocchi di ghiaccio sul tracciato: tutti ottimi elementi se presi singolarmente, ma che si rivelano ben presto scarsamente coinvolgenti sul lungo periodo.

catapultelanciodietro

Una volta tagliato il traguardo noterete la presenza di una scena familiare come potete vedere dal video di presentazione: quelle stelle utilizzate per indicare il punteggio complessivo non vi ricordano forse qualcosa? Ebbene si, sono identiche a quelle presenti in AngryBirds Star Wars, soltanto lievemente più scure.

Le Dinamiche

stellefinali

Lo scopo del gioco è assai semplice: correre sul proprio trabiccolo di fortuna, molto simile per alcuni versi a quelli visti in Bad Piggies, e raggiungere il traguardo per primi.

corsastilekart

Tra le modalità di gioco (Gara, Corsa Contro il Tempo, Schiaccia la Frutta e Sfida) la penultima è decisamente quella meno consona all’universo di Angry Birds e sembra invece una discreta imitazione del titolo che ha consacrato l’unione tra frutta tropicale, lame fantasiose e schermi imbrattati di succo di frutta: ci riferiamo naturalmente a Fruit Ninja, un classico per iOS che nonostante gli anni non smette di divertire moltissimi utenti.

La follia dei Bonus

Contrariamente ai suoi titoli precedenti, la Rovio sembra aver deciso di considerare i suoi utenti a mo’ di “polli” per poterli “spennare” a suon di acquisti in-app e bonus da sbloccare dai costi esorbitanti.

gfarage

Basta guardare lo store in-app per rendersi conto dei prezzi elevatissimi che hanno i due tipi di moneta utilizzati dal gioco: inutile specificare che dopo poche corse diverrà praticamente impossibile accumulare abbastanza monete d’oro o cristalli per poter continuare a personalizzare il proprio kart.

garageprezziassenti

Ma la vera e propria trappola sono i kart stessi: nel video dimostrativo abbiamo messo in evidenza come siano assenti le indicazioni circa il prezzo dei vari modelli! Semplicemente si visualizza il pulsante “Acquista” che attiva una connessione con l’AppStore e ci invita ad inserire le nostre credenziali.

prezzoassentejenga

Nessuna finestra o promemoria ci informa del prezzo che stiamo per pagare per un determinato kart o per un certo powerup: per scoprirlo abbiamo infatti approfittato della funzionalità “Top Acquisti In-App” offerta da iTunes che mostra alcuni dei prezzi assolutamente esagerati proposti da AngryBirds GO!

toppurchases

Quale logica vorrebbe che un componente accessorio di un gioco arrivi a costare 65$, una cifra da capogiro che raggiunge e forse supera appena un quarto di tutte le applicazioni presenti su AppStore!

 [app url=”https://itunes.apple.com/it/app/tomtom-europa/id355680531?mt=8″]

Il TomTom Europa, applicazione di gran lunga più utile di un kart di AngryBirds GO!, costa infatti 70€ ed è assurdo pensare che un gioco proponga una delle sue bonus feature allo stesso prezzo di una applicazione valida ed affermata come il TomTom.

Se avete intenzione di far giocare figli e/o nipotini con questo nuovo gioco assicuratevi di bloccarne immediatamente gli acquisti in-app onde evitare ritrovarvi con spiacevoli sorprese da pagare!

Le Musiche

Punto di forza di ogni titolo della Rovio, anche in questo caso le musiche e gli effetti sonori non deludono il giocatore che si ritrova immerso in una marea di suoni e musiche scelte oculatamente per fare da corredo alle buffe e divertenti ambientazioni del gioco.

In conclusione non posso dire che AngryBirds GO! mi abbia divertito od appassionato piú di altri capitoli della stessa Rovio, e francamente sono più propenso a pensare ai classici pennuti che combattono per le loro uova piuttosto che a queste moderne sanguisughe a bordo di buffi veicoli dai prezzi da capogiro: non credo sia accettabile infatti propagandare come gratuito un gioco i cuoi acquisti in-app raggiungo i 65$.

Parimenti credo sia imperdonabile non indicare chiaramente i prezzi dei vari componenti e dei vari potenziamenti: prima dell’era degli In-App Purchases un simile comportamento non sarebbe stato tollerato neppure da Apple.


7 commenti

  1. Truffa bella e buona questa. Ma finchè c’è gente che compra pure la carta da parati con degli uccelli ridicoli, loro continueranno a fare soldi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.