[Guida] Cosa controllare quando la connessione SSH non funziona

Uno degli argomenti più comuni trattati nei siti di assistenza per iPhone, è sicuramente quello riguardante i problemi con la connessione via SSH. E’ per questo che ho pensato di fare un breve post, una raccolta di consigli utili e problemi comuni che potranno aiutarvi a risolvere il problema. Questi suggerimenti non potranno fixare tutti i problemi di connessione in SSH, ma vi aiuteranno sicuramente a risolverne la maggior parte.

In questo post non verrà spiegato come connettersi in SSH, è un post per il “Troubleshooting” degli errori più comuni. Ok, parliamo di cosa fare se avete impostato il tutto (su iPhone e PC) con le applicazioni SSH e avete ancora problemi di connessione.

Ci sono una serie di messaggi di errore che si possono ottenere dai client SSH quando la connessione fallisce. Uno dei più comuni è il classico ‘Errore di rete: connessione rifiutata’. I suggerimenti riportati qui sotto possono aiutare anche a risolvere anche problemi più fastidiosi, come la caduta improvvisa della connessione.

Le cose da provare se non è possibile connettersi al vostro iPhone via SSH:

  • Se si ottiene un errore di timeout, provare ad aumentare il timeout nelle impostazioni del client SSH. Generalmente è nelle proprietà avanzate della connessione.
  • Assicurarsi che SSH sia attivato su iPhone. In genere il modo più semplice per farlo è usare SBSettings che fornisce una interfaccia GUI per attivare o disattivare il servizio con un semplice tocco. Il toggle SSH è installato di default.
  • Assicurarsi che il WiFi sia acceso su iPhone. Ancora una volta, facciamolo via SBsettings oppure nell’applet nativo delle impostazioni.
  • Controllare che la porta specificata nel vostro client SSH sia la numero 22.
  • Assicuratevi che l’indirizzo IP dell’iPhone sia stato inserito in maniera corretta. Assicuratevi anche che sia l’IP assegnato in quel momento al  dispositivo. Può capitare che, se la rete è impostata in un determinato modo, l’iPhone cambi indirizzo IP se connesso e riconesso alla rete WiFi. Per verificare l’indirizzo corretto andate in Impostazioni> WiFi, e toccare la freccia blu accanto alla connessione WiFi attiva, lo schermata visualizzerò l’attuale indirizzo IP.
  • Verificare che l’iPhone abbia un indirizzo IP valido. Quando si va in impostazioni, e l’iPhone non è riuscito ad ottenere un indirizzo valido, ne avrete uno che inizia con 169.254.x . Questo indirizzo non è utilizzabile, è necessario quindi disconnettersi e riconnettersi alla rete per tentare di ottenere un indirizzo valido (in genere sono 192.168.x.x , 10.10.x.x, 10.0.x.x).
  • Ricordate che l’iPhone e il PC, per connettersi tra di loro, devono essere sulla stessa rete WiFi. Uno dei modi più semplici per verificarlo è controllare se i loro indirizzi IP sono simili. Per esempio, se il PC ha indirizzo 192.168.1.20, l’iPhone dovrebbe avere un indirizzo differente solo nelle ultime cifre, ad esmpio 192.168.1.30.
  • Se li avete installati, controllate l’antivirus, il firewall o il software di protezione del PC, che potrebbero bloccare la connessione SSH in uscita. Uno dei modi più semplici per verificare se il problema è causato da quest’ultimi, è quello di disattivarli momentaneamente e riprovare ad effettuare la connessione.
  • Verificare la password. E’ necessario utilizzare il nome utente e la password corretti per il collegamento con l’iPhone. Se non li avete mai cambiati, i valori di default sono username ‘root’ e password  ‘alpine’ (senza virgolette)
  • L’iPhone non può essere in stand-by quando si tenta di effettuare la connessione. Per evitare di incorrere nel problema aumentare i minuti nelle impostazioni del blocco automatico.

Ricordo che queste verifiche non risolveranno tutti i vostri problemi, ma saranno un buon punto di partenza per risalirne alla causa.


3 commenti

  1. Se proprio non riuscite (e non avete pretese particolari tipo lanciare comandi shell) usate iFunBox. Collegate il cavo e via 😉

  2. Solo una precisazione, non divete stare obbligatoriamente in wi-fi col pc, basta che stiate sulla stessa lan (rete + netmask).
    Nel caso si utilizzi win scp se la password è errata di solito la richiede.
    Esistono poi trucchi per creare spot wi-fi, spesso è utile crearli su posti particolari dove determinate porte sono chiuse, mi sembra che un vecchio modello di router telecim avesse la 22 chiusa per evitarne la modifica del firmware ad esempio 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.