[Cydia] Push For Gmail ripristina le funzionalità push per tutti gli account gmail

Dopo la sorprendente decisione da parte di Google nel voler terminare il supporto gratuito alle notifiche push per milioni di utenti iOS era soltanto questione di tempo prima che qualche audace sviluppatore trovasse un rimedio al problema.

[cydia Push_for_Gmail]

Da alcuni mesi infatti, a seguito della sospensione dei servizi gratuiti tramite ActiveSync e i protocolli Exhange, gli utenti iOS hanno visto sfumare la possibilità di sfruttare l’omonimo protocollo disponibile tramite l’applicazione nativa Mail per ricevere le proprie e-mail Google sfruttando il sistema di notifiche push.

Fino ad oggi l’unica alternativa all’utilizzo dell’applicazione GMail, che per quanto rinnovata resta farraginosa e confusionaria nella gestione delle corrispondenze specie per chi riceve e invia decine di e-mail al giorno, consisteva nell’utilizzo forzoso del protocollo IMAP tramite l’applicazione nativa Mail.

Questa soluzione, per quanto semplice ed immediata, non permetteva di sfruttare il sistema di notifiche push risultando dunque in un discreto ritardo nella notifica delle nuove e-mail.

La soluzione invero è giunta poche ore fa, sotto forma di un tweak estremamente semplice e intuitivo denominato Push For Gmail.

Il suo funzionamento è estremamente semplice: le notifiche push vengono intercettate tramite l’applicazione ufficiale GMail ed inoltrare all’applicazione nativa Mail di iOS, la quale presenta all’utente una notifica standard per ciascuna e-mail, in base naturalmente alle preferenze impostate.

Tuttavia per operare correttamente Push For Gmail richiede una specifica configurazione, come descritto qui di seguito:

1)      Installate l’applicazione ufficiale GMail ed effettuate l’accesso con il vostro Account Google.

2)      Disabilitate le notifiche per l’applicazione GMail

3)      Configurate il medesimo account GMail tramite l’applicazione ufficiale Mail utilizzando l’apposita funzione “Account Gmail”.

Attenzione: è fondamentale impostare l’account Google tramite l’apposita definizione all’interno dell’applicazione nativa Mail. In futuro lo sviluppatore implementerà anche l’utilizzo del tweak con altre configurazioni, ma per il momento questo è l’unico metodo per garantirne il funzionamento.

4)      Assicuratevi che le Impostazioni di Scaricamento Dei Dati per l’account appena creato siano impostate su Manuale.

configpushok

5)      Procedete all’acquisto e all’installazione di Push For Gmail ed assicuratevi della sua corretta attivazione tramite l’apposita scheda nelle Impostazioni.

Finalmente anche i dispositivi che hanno attivato un account GMail a partire dal 1 Febbraio 2013 potranno beneficiare delle notifiche push!

Il tweak è disponibile per appena 80centesimi di euro tramite la repository di ModMyi ed è compatibile sia con iPhone che con iPad: a seguito dei test effettuati dalla redazione il consiglio è di procedere al suo acquisto se siete interessati a questo genere di funzionalità, specie vista la sua versatilità.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.