Apple Conferma: l’iPhone4 ha 512Mb di RAM

Ecco una notizia che in molti aspettavamo. L’iPhone4 avrà ben 512Mb di RAM (si prevede una bomba, non uno smartphone)

Il nuovo iPhone 4 dispone di ben 512MB di RAM: esattamente il doppio di quella disponibile su iPhone 3GS e il triplo di quella presente su iPhone 3G e 2G.

Proprio l’alto giorno, in un bel dibattito su Tilimi (nel nostro canale 12.13), si parlava della RAM del nuovo gioiellino di mamma Apple.

Ammetto di essere stato bruscamente smentito, non riuscivo a capire il perchè di tanta segretezza su  questa caratteristica, quindi ho ipotizzato una delle tante mosse marketing della Apple, ovvero che tra circa un’anno ci saremmo trovati dinanzi ad un iPhone 4s con 512Mb di RAM e perchè no, 64Gb di memoria.

Questa volta, almeno personalmente, rimango pienamente soddisfatto da questo dispositivo, e per nulla disturbato da questo design, per così dire, obbligato alla funzionalità (anche perchè suppongo faccia tutt’altro effetto visivo averlo tra le mani).


14 commenti

  1. Sono abbastanza propenso ad acquistarlo questo iPhone 4G. Grazie a questa notizia della RAM manderò in pensione il mio 3G dopo 2 anni di onorato servizio e per nulla appesantito dai tempi moderni.

    X Barbara: si legge che è più sottile del 24% (se non erro) del 3Gs quindi a rigor di logica peserà anche qualche grammo in meno… Ma non era questo il problema di iPhone secondo me 😉 era la memoria !!! :mrgreen:

  2. Che bomba qesto iPhone4! Forse anche per me e per il mio 3g e arrivato il momento di cambiare anche se sono 2 anni che funziona ancora a meraviglia.

  3. @celebris certo che problemi di navigazione multitasking e
    background ecc non sa nemmeno cosa sia il nuovo iPhone.. Dimenticavo winterboard e pesante e rallenta? Ahahhah si si

  4. Aspettiamo anche se ancora “tittubo”
    perchè dovrebbero aver ritoccato il processore a questo punto per
    avere 512 Mb 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.