Jailbreak di iOS 9.3.3, le risposte alle domande più comuni

E’ passata ormai una settimana dal rilascio del Jailbreak di iOS 9.3.3 ma le domande e i dubbi degli utenti che hanno eseguito la procedura sono ancora molte, in questo articolo andremo a dare una risposta alle più comuni.

JBcomini

Circa una settimana fa Pangu rilasciava la versione cinese del Jailbreak di iOS 9.3.3, questa prima release aveva portato con se una serie di problematiche e di domande a cui in pochi erano riusciti a dare una risposta, qualche giorno fa poi abbiamo visto l’arrivo della versione inglese del tool che ha mischiato ancora di più le carte in tavola.
Proprio per cercare di mitigare questa situazione confusionaria che si è venuta a creare, i ragazzi di iDownloadBlog hanno deciso di dare una risposta alle domande più comuni che sono state poste dagli utenti sui social e su reddit.

Come eseguo il jailbreak?

Attualmente esistono due metodi per l’esecuzione del Jailbreak di iOS 9.3.3.
Il primo metodo è quello che prevede l’utilizzo del tool cinese PP mentre il secondo (quello che personalmente preferisco) funziona in maniera molto semplice grazie al tool Cydia Impactor sviluppato da Saurik e ad una .ipa tradotta in inglese e rilasciata direttamente da Pangu.
Il tool di Saurik è compatibile sia con Windows che con OS X e funziona addirittura su distro linux.

Il jailbreak è untethered?

Il jailbreak al momento non è untethered ma “semi-untethered”, infatti all’interno del Cydia store non è presente un pacchetto “Pangu untethered” come avvenuto in passato.
Questo vuol dire che riusciremo comunque ad avviare il nostro dispositivo iOS senza doverlo collegare continuamente al nostro PC eseguendo di nuovo la procedura.
Allo stesso tempo per poter utilizzare Cydia sarà necessario avviare l’applicazione di Pangu installata sul dispositivo ogni qual volta che il device viene spento o riavviato.

Al momento non è chiaro se Pangu rilascerà un jailbreak untethered per iOS 9.3.3 o se invece si aspetterà direttamente iOS 10.

Quali dispositivi sono supportati?

Il nuovo Jailbreak sviluppato da Pangu supporta solamente i dispositivi a 64bit montanti i firmware da iOS 9.2 a 9.3.3.

I dispositivi compatibili sono quindi i seguenti:

  • iPhone 5S e successivi
  • iPod Touch 6G
  • iPad Mini 2 successivi

Perchè viene richiesto l’ID Apple durante la procedura?

I tool (sia quello di Saurik che quello di PP) richiedono il vostro ID Apple durante la procedura di Jailbreak perchè questi dati di accesso sono necessari per signare l’applicazione che verrà installata sul device.

Personalmente non vi consiglio di utilizzare il vostro Apple ID principale, potete crearne facilmente uno nuovo, l’importante è che prima di eseguire la procedura eseguiate anche il login sul sito degli sviluppatori Apple.

Chi ha sviluppato il Jailbreak?

Gli autori di questo jailbreak per iOS 9.3.3 sono gli sviluppatori del ben noto team Pangu, 25PP è invece un semplice store alternativo di applicazioni per iOS che distribuisce software pirata.
Il Jailbreak in cina viene eseguito installando anche l’applicazione 25PP, l’utente può scegliere di non far comparire questo app store alternativo nella propria homescreen prima di svolgere il Jailbreak.

Nel caso in cui per sbaglio abbiate installato l’applicazione PP App Store sul vostro dispositivo, potrete comunque disinstallarla tramite Cydia come se fosse un normalissimo tweak.
Questo non porterà instabilità o problemi per il jailbreak.

Il jailbreak ha una “scadenza”?

Nei giorni scorsi ne abbiamo sentite davvero tante riguardo alla presunta “scadenza” del Jailbreak di iOS 9.3.3 e quindi cerchiamo di spiegare bene come funziona davvero tutto il procedimento.

Apple rende a disposizione tre tipi di certificati per eseguire la procedura di side-load delle applicazioni:

  • Il primo certificato è completamente gratuito e ci consente di utilizzare l’applicazione installata sul device tramite il procedimento di side-load per 7 giorni.
    Quando saranno passati 7 giorni sarà necessario eseguire di nuovo il procedimento di side-load sul nostro computer.
    Questo vuol dire che l’applicazione di Pangu che viene installata sul device iOS e che deve essere avviata ogni qual volta che spegniamo il nostro dispositivo dovrà essere re-installata ogni 7 giorni.
  • Abbiamo poi un certificato da sviluppatore dal costo di 109€ all’anno.
    Se siete in possesso di un account sviluppatore Apple di questo genere non ci sarà alcun tipo di problema dato che l’applicazione che abbiamo installato tramite il side-load funzionerà per 1 anno e poi sarà necessario eseguire di nuovo il procedimento di installazione.
  • L’ultimo tipo di certificato è quello che Apple chiama “Enterprise”.
    Questo certificato funziona in modo simile a quello di cui abbiamo appena parlato, la differenza è che il costo è decisamente più alto dato che questo tipo di prodotto è pensato per le grandi aziende.
    Questo certificato enterprise viene utilizzato dai vari siti che consentono di eseguire il Jailbreak tramite browser.

Perchè non si possono acquistare i tweak su Cydia?

Dato che il Jailbreak è stato rilasciato da pochissimo tempo, Saurik non ha ancora abilitato la possibilità di eseguire acquisti all’interno del Cydia Store da quei dispositivi montanti iOS 9.2 e successivi.
Il motivo è molto semplice, i tweak non sono ancora completamente compatibili con iOS 9.3.3 e quindi per evitare problemi e instabilità del sistema Saurik non ha ancora abilitato gli acquisti.

Conviene passare da iOS 9.0.2 a iOS 9.3.3?

Questa è una domanda che mi sono fatto anche io, il mio iPad monta infatti iOS 9.0.2 e attualmente non sto avendo problemi di alcun tipo.
Sicuramente iOS 9.0.2 è un firmware stabile e soprattutto il Jailbreak ha sempre funzionato senza troppi problemi, allo stesso tempo iOS 9.3.3 introduce numerosi miglioramenti a livello di prestazioni e quindi questo potrebbe essere un buon motivo per aggiornare.

Ovviamente ricordatevi che passando ad iOS 9.3.3 non sarà più possibile tornare indietro e installare iOS 9.0.2.



Fonte: iDownloadBlog


12 commenti

  1. Innanzitutto grazie dei chiarimenti!

    Avrei altre domande da porvi:

    1) Il JB in sé è stabile o avete riscontrato anomalie in qualche funzionalità?

    2) Il semi-tethered potrebbe essere utile se qualche volta c’è bisogno di un iOS “pulito” per far funzionare un App specifica, cioé nel caso di Sky Go secondo voi funzionerebbe o si accorgerebbe del JB perché rimangono comunque dei file (cydia substrate)?

    3) quando consigliate di creare un nuovo AppleID e di fare anche il login sul sito degli sviluppatori Apple, verrà creato un AppleID per sviluppatore valido 1 anno?

    Scusate forse per alcuni sono domande banali ma almeno si chiariscono anche questi punti.

    Grazie mille

    1. 1) è abbastanza stabile
      2) non funziona ci speravo anche io
      3) l id da sviluppatore dura 1 anno quello normale 1 settimana

      1. Grazie Valerio, avevo capito la differenza degli AppleID ma non capisco il consiglio dato che riporto sotto, a cosa serve?
        “Personalmente non vi consiglio di utilizzare il vostro Apple ID principale, potete crearne facilmente uno nuovo, l’importante è che prima di eseguire la procedura eseguiate anche il login sul sito degli sviluppatori Apple.”

  2. Scuasate ma che succede se si utilizza il proprio id apple per eseguire il jailbreak, perché io ho usato il mio personale

    1. Non succede assolutamente nulla perché sia pp25 che cydia impactor usano il tuo Apple ID per firmare l’app da installare sul tuo iPhone,iPod,iPad in modo da farla funzionare per un anno attraverso i certificati come spiegato nell’articolo

  3. Ho deciso di eseguire il jailbreak su ipad air seguendo le varie istruzioni alla lettera. Alla fine lancio il programma ma non istalla Cydia. Come posso operare?
    Grazie.

    1. Eh… Anche a me è successo. Devi prima di tutto avere le Notifiche attive per l’app in questione, clicchi sul Cerchio, poi devi premere il tasto Power (lo schermo di spegne). Poi premi il tasto Home che fa riaccendere lo schermo e aspetti che appare la notifica del app. Appena appare la notifica ci passi sopra il dito e aspetti.

      A me non me la prende subito. Faccio vari tentativi ma alla fine ci riesco

  4. Purtroppo io dopo aver jailbreakato il mio iphone 6 IOS 9.3.3 ho appurato che Safari e Chrome vanno in crash. Non appena apro Safari, dopo qualche secondo lo schermo si freeza e l’unico modo per uscire è premere il tasto Home e Power contemporaneamente con la relativa perdita del Jailbreak.

    Se avete idea di come risolvere questo problema ve ne sarei grato

  5. Io ho /var/lib/dpkg/status – open (2: No such file or directory) e non so come risolverlo. Consigli? Grazie mille in anticipo

  6. salve ho un problema in seguito aver usato cydia impactor, il procedimento tono è andato a buon fine e mi ha restituito un errore e allora ho fatto un respring i tweak sono rimasti attivi, ma i derivati di cydia sono scomparsi. ho provato a fare un ripristino ma quando vado per eseguirlo mi schermata blu e poi mi esegue il ripristino…
    ma quando provo arieseguire il jailbreak non mi istalla cydia, aiuto non so come fare

    1. salve, io ho installato app di pangu ma qundo premo start mi da errore cioe mi dice jailbreak failed please reebot device and retry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.