Il Team TaiG rilascia l’ennesimo aggiornamento dell’omonimo tool per il jailbreak di iOS 8.4

Sinceramente non possiamo più dirci sorpresi dinnanzi all’ennesimo aggiornamento del tool TaiG per il jailbreak di iOS 8.4 che questa volta, quasi a voler innalzare il possibile livello di problematiche correlate alla sua esecuzione, rilascia addirittura una versione beta per risolvere alcuni bug.

TaiG_Beta_2.4.1

Onde evitare generare reazioni compulsive e aggiornamenti indesiderati premettiamo sin d’ora che si tratta di una versione “facoltativa e che dunque nulla aggiunge per tutti gli utenti che siano riusciti ad eseguire il jailbreak con le versioni precedenti del tool.

Quindi se avete un dispositivo con iOS 8.4 Jailbroken non è necessario procedere al ripristino per utilizzare questa nuova versione del TaiG Jailbreak.

La versione 2.4.1 beta dovrebbe risolvere in via definitiva il cosiddetto “blocco del 60%” che alcuni utenti hanno sperimentato con iOS 8.4 e che impedisce di fatto il completamento della procedura di jailbreak.

V2.4.1 fixes the issue of getting stuck at 60% based on users’ feedback, optimizes the jailbreak process and improves its stability.

Nel frattempo vi ricordiamo che la versione “aggiornata” di TaiG 2.3.1 include semplicemente la versione 1.1.20 di Cydia che tuttavia, come riportato nel nostro articolo dedicato, ha raggiunto la versione 1.1.22 a cui potrebbe seguire un nuovo aggiornamento per la risoluzione definitiva dei problemi con le repository di terze parti.

Download TaiG 2.4.1

Vi ricordiamo infine che non appena la Versione Beta 2.4.1 di TaiG sará considerata stabile tutti gli utenti jailbroken riceveranno un apposito aggiornamento del pacchetto TaiG Untether tramite Cydia, pertanto anche in questo caso non è obbligatorio procedere al ripristino del dispositivo per applicare l’aggiornamento.


4 commenti

  1. Anche io avevo il problema del 60% su iphone 4s!!anche con ultima versione taig,cioè questa!!ho risolto ripristinando iphone come nuovo telefono!!dopo questa cosa il jb è stato eseguito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.