Dopo le numerose proteste, Apple ha creato un tool per rimuovere il nuovo album degli U2 dalla libreria musicale

A margine del keynote Apple dello scorso 9 settembre, Tim Cook e gli U2 avevano annunciato che il nuovo album della band, Songs Of Innocence, sarebbe stato distribuito gratuitamente agli oltre 500 milioni di utenti iTunes. Molti utenti non hanno tuttavia apprezzato il regalo (solo 2 milioni di download), tant’è che Cupertino ha dovuto correre ai ripari…

screen-shot-2014-09-15-at-12-47-08-pm

Nonostante sia cosa risaputa che iTunes permetta, con una semplice funzione, di nascondere gli acquisti effettuati, la confusione crescente all’interno degli utenti ed il conseguente fiorire di lamentele e strilli hanno costretto Apple a creare una pagina web di supporto dedicata alla rimozione permanente dell’album degli U2 dalla propria libreria musicale e dalla cronologia acquisti.

Una volta rimosso l’album, esso sarà sì nuovamente disponibile, ma partire dal 13 ottobre, giorno dell’uscita ufficiale, al relativo prezzo d’acquisto.

Se l’album viene rimosso, non sarà più possibile scaricarlo gratuitamente.

Ecco come rimuovere definitivamente Songs Of Innocence dalla libreria musicale e dalla cronologia acquisti:

  • Visitare la pagina http://itunes.com/soi-remove;
  • Cliccare su Remove album per confermare la decisione di rimuovere il contenuto;
  • Accedere con il proprio ID Apple;
  • Attendere la visualizzazione del messaggio di conferma della rimozione.
  • Se avete già scaricato i brani dell’album su computer e/o su dispositivo iOS, sarà necessario eliminarli manualmente.

La reazione degli utenti iTunes ha senza dubbio sorpreso i dirigenti Apple, considerando anche che la società ha attivamente spinto la promozione a suon di e-mail e pubblicità.

Oltre alla sorpresa, pare che per Cupertino sia arrivato anche un discreto danno economico. Secondo quanto riportato dal New York Times, Apple avrebbe pagato alla band oltre 100 milioni di dollari per i diritti d’anteprima dell’album, e sembra anche che tra Apple e la band Irlandese ci siano diversi progetti in cantiere.



Fonte: 9to5Mac


6 commenti

  1. Secondo me non andava messo nella libreria automaticamente..c’era gente come me che non sapeva nulla dell’iniziativa e che dopo essersi trovato l’intero album degli U2 in libreria è corsa a cambiare la password dell’ID Apple 🙂

    1. In realtá non é che sia stata forzatamente inserito nelle librerie degli utenti, ma solo chi aveva i download automatici attivi si é ritrovato l’album scaricato e sincronizzato! Chi come me non ha i download automatici attivi ha dovuto manualmente scaricare il contenuto che figurava come un semplice regalo. 😉

      1. Però Dario se ci pensi, non è corretto lo stesso.
        Devo decidere io cosa scaricare sul mio dispositivo e gli aggiornamenti automatici devono servire solo per sincronizzare i dispositivi, non per far fare ad Apple quello che vuole. E se ho una tariffa a consumo? e se ho poco spazio a disposizione?
        La Apple dovrebbe capire che non può fare come crede.

      2. Su questo sono d’accordo: avrei preferito una mail che mi informava del regalo con tanto di pulsante per scaricarlo o meno. Dicevo solo che non é giusto parlare di “violazione della privacy” sull’onda dei recenti scandali in cui é rimasto coinvolto iCloud.

    2. Parole sante caro Datrix! Non è la prima volta che apple prende l’iniziativa per conto suo senza chiedere permessi a nessuno… ricordate quando è stato rilasciato ios 7? Tanti utenti (io compreso) hanno lamentato il fatto che file di installazione di ios7 si era scaricato automaticamente senza nessun popup o messaggio di conferma che avvisava l’utente! E tra l’altro si parlava di circa 3GB di file!! Per un dispositivo da 16Gb (che poi sono circa 12GB) 3gb è un peso enorme! Io sono il primo ad amare la Apple e tutti i suoi prodotti..ma il fatto di essere una delle aziende più importanti al mondo non gli da il diritto di ficcare il naso nei dispositivi degli utenti…dal momento che per acquistare un iphone si deve spendere una somma che va da oltre 700euro fino a superare i 1000…dopo aver speso tali cifre mi sembra al minimo almeno avere il pieno controllo del dispositivo!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.