Sony pronta ad investire 345 milioni di dollari per migliorare le fotocamere frontali destinate agli iDevices

In aggiunta a quanto letto in alcuni recenti rumors, l’iPhone 6 potrebbe beneficiare non soltanto di un aggiornamento della fotocamera posteriore, ma anche di quella frontale. Anche per questo, Sony ha deciso di investire 345 milioni di dollari per riuscire a produrre i sensori per le prossime generazioni di iPhone, iPad ed altri smartphone e tablet.

iphone-exmor-3

La somma investita, che andrà a coprire le spese per i lavori di revamping attualmente in corso presso uno stabilimento del nord-ovest del Giappone recentemente acquistato dalla Renesas Electronics, consentirà a Sony di aumentare la propria capacità produttiva di sensori fotografici per smartphone e tablet.

Negli ultimi anni, i sensori per le fotocamere sono stati uno dei principali punti di forza della Sony, fornitrice per Apple delle fotocamere posteriori dei dispositivi iOS.

Nei piani per il breve periodo dell’azienda Giapponese sta tuttavia tenendo banco la selfie-mania, fenomeno che ha spinto alla decisione di aumentare la produzione del 13%, così da reggere il peso di una domanda in costante aumento. Una volta portato a regime il nuovo stabilimento, Sony sarà in grado di produrre 68.000 wafer al mese entro l’agosto del 2015, con un obiettivo per il medio periodo di 75.000 wafer al mese.

Le ultime voci riguardanti l‘iPhone 6 suggeriscono che la fotocamera posteriore del prossimo smartphone di Cupertino sarà caratterizzata dal nuovo sensore Sony Exmor da 13MP. Sony potrebbe fornire ad Apple una nuova fotocamera anteriore già da quest’anno, tuttavia ci troviamo ancora in una fase di pura speculazione.

Secondo un rapporto di Reuters, Sony starebbe corteggiando i principali produttori di smartphone allo scopo di fornire loro i propri sensori fotografici, garantendo una sempre migliore qualità delle chiamate video e, ovviamente, anche dei selfies.



Fonte: Cult of Mac


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.