Foxconn doterà presto i propri stabilimenti di robot dedicati all’assemblaggio degli iPhone

Nell’ambito di una recente assemblea degli azionisti, il CEO di Foxconn Terry Gou ha annunciato che l’azienda inizierà presto a distribuire presso i propri stabilimenti 10.000 robot che aiuteranno gli operatori nell’assemblaggio degli iPhone.

foxconn_workers_2

I robot, denominati Foxbots, hanno un costo di costruzione che si aggira tra i 20.000 e i 25.000 dollari ed una capacità di produzione media di 30.000 dispositivi.

Foxconn è da molti anni il principale fornitore di Apple per l’assemblaggio di iPhone, iPad e iPod. Le prime voci della meccanizzazione del colosso Cinese risalgono al 2011, quando l’azienda aveva dichiarato che avrebbe sostituito nel breve/medio periodo un numero imprecisato di dipendenti con un milione di robot.

Durante la relazione annuale del 2013, Apple ha rivelato che stava per investire la cifra record di 10,5 miliardi di dollari per migliorare la tecnologia all’interno della supply chain, con alcuni investimenti mirati, tra cui lo sviluppo di robot per l’assemblaggio dei propri dispositivi mobili e dei relativi componenti, ad esempio la batteria.

L’aumento della tecnologia di automazione all’interno della catena di approvvigionamento permetterà ai fornitori di ridurre la domanda di manodopera, garantendo nel contempo la possibilità di shiftare le risorse produttive ed economiche in altri ambiti.

Foxconn ha di recente implementato la propria capacità produttiva in vista del lancio dell’iPhone 6, previsto per l’autunno, assumendo circa 100.000 nuovi dipendenti.



Fonte: MacRumors


1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.