Google Calendar, approda in AppStore l’applicazione ufficiale Google per la gestione del calendario

L’applicazione proprietaria per la gestione dell’ormai famoso servizio Google Calendar era da tempo attesa in AppStore, laddove un proliferare di applicazione di terze parti (spesso a pagamento) rendevano piuttosto complicata la gestione dei propri impegni in modo semplice e veloce.

googlecalendarios

Purtroppo il tempismo di pubblicazione non sarebbe potuto essere peggiore visti i problemi che in queste ore hanno afflitto i server preposti al funzionamento dell’AppStore ma che fortunatamente sono stati da poco risolti.

[app url=https://itunes.apple.com/it/app/google-calendar/id909319292]

L’applicazione Google Calendar offre l’integrazione perfetta tra il Calendario predefinito di iOS e i propri calendari Google senza tuttavia presentare funzionalità aggiuntive troppo complesse o non necessarie per la maggior parte degli utenti.

[img url=https://itunes.apple.com/it/app/google-calendar/id909319292]

Particolarmente utile è l’integrazione automatica con GMail che vede importati automaticamente nell’applicazione tutti quegli eventi di cui riceviamo conferma tramite e-mail, come ad esempio prenotazioni di alberghi, treni, voli, etc.

I promemoria, corredati di rispettive notifiche, verranno automaticamente importati all’interno dell’applicazione e resi disponibili per la consultazione senza richiedere alcuna operazione aggiuntiva da parte dell’utente che potrà così sperimentare una sorta di integrazione funzionale molto simile a quella offerta da Google Now sui dispositivi Android.

L’applicazione supporta inoltre l’integrazione con il Calendario Predefinito di iOS, pertanto nessun appuntamento o promemoria sarà perso: ciascun evento verrà visualizzato automaticamente all’interno dell’applicazione.

Lo stesso vale per i servizi iCloud e Facebook, che se connessi in precedenza al proprio Calendario iOS potranno essere connessi e sincronizzati anche tramite l’applicazione Google Calendar tramite gli appositi toggle nelle Impostazioni.

Ciascun calendario potrà inoltre avere un colore personalizzato, così da distinguere rapidamente i singoli eventi in base alla loro provenienza.

Infine risulta particolarmente utile il supporto esteso anche ai Calendari Exchange, che rende possibile l’utilizzo dell’applicazione anche a chi utilizza calendari sincronizzati di lavoro gestiti tramite omonimo server.

Nel complesso l’applicazione si è dimostrata pratica, veloce nell’esecuzione e con una grafica in stile minimalista non eccessivamente povera di dettagli: sicuramente merita un prova, specialmente tenuto conto che si tratta dell’unica applicazione ufficiale per Google Calendar ed è distribuita gratuitamente.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.