Le Mappe Apple rimpiazzano Google Maps nella nuova interfaccia web di Find My iPhone beta

Nella giornata di ieri gli sviluppatori hanno avuto modo di assistere al debutto sul web della piattaforma proprietaria Apple Maps, che a due anni di distanza dalla presentazione ha sostituito le mappe di Google all’interno dell’interfaccia web di Find My iPhone beta.

apple-maps-icloud

Allo stato attuale delle cose quindi, soltanto gli utenti in grado di accedere alla versione beta di iCloud potranno verificare la localizzazione dei propri dispositivi sulle Mappe di Cupertino, mentre chi utilizza la versione pubblica continuerà a visualizzare le Google Maps.

Secondo il team di iPhoneBlog.de, che ha segnalato per primo la novità, le funzionalità disponibili all’interno della versione di web di Find My iPhone beta rimangono le stesse, anche se le mappe vettoriali di Apple risultano decisamente più leggere, con una richiesta di dati del 90% inferiore rispetto a Google Maps.

L’introduzione delle Mappe web-based segna forse uno degli ultimi passi nell’obiettivo di soppiantare completamente Google Maps. Oltre alla versione web di Find My iPhone infatti, le mappe di Mountain View sono attualmente utilizzate da Apple soltanto per la ricerca geolocalizzata degli Apple Stores.

Dopo un debutto al limite del disastroso, culminato con il licenziamento di Scott Forstall, nel corso di questi ultimi due anni Apple ha lavorato duramente per mettere a punto e migliorare il proprio servizio di mappatura, anticipando nel contempo progetti potenzialmente molto interessanti come  il rilascio di API pubbliche per l’integrazione nativa delle Mappe all’interno delle App di terze parti.



Fonte: AppleInsider


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.