Paghereste nuovamente le applicazioni che avete già acquistato perchè vengano adattate a iOS 7?

Tra pochi mesi, Apple rilascerà il più grande aggiornamento per il suo sistema operativo mobile, in iOS 7 il software è stato praticamente ricostruito da zero, con nuove funzionalità e una nuova interfaccia utente.
iOS-7-multiple-iPhones-flat-002-e1374455913896
Dal momento che questa nuova versione del sistema operativo ha rivoluzionato completamente anche la grafica di iOS, gli sviluppatori dovranno spendere parecchio tempo per adeguare le loro applicazioni alla nuova veste grafica. La domanda che ci poniamo è: dovranno far pagare gli utenti per usufruire di questi importanti aggiornamenti?

Questa domanda è stata posta da Gedeon Maheux di iconfactory. il quale è dietro allo sviluppo dell’app di Twitterrific e di altre app:

Sono sicuro che molti utenti si aspettano che gli sviluppatori delle applicazioni più diffuse aggiornino le proprie applicazioni per adattarle alla nuova veste grafica. La maggior parte delle applicazioni esistenti verranno aggiornate gratuitamente, ma sospettiamo che ci sarà un sorprendente numero di sviluppatori che utilizzeranno il lancio del nuovo sistema operativo per rinnovvare completamente la propria applicazione. Alcune applicazioni a pagamento già esistenti, potrebbero anche adottare una strategia con iOS 7 e cioè quella di rifarsi pagare l’app per il nuovo update.

E’ importante considerare alcune questioni economiche relative all’App Store, per dare il giusto peso a questa possibilità. Gli sviluppatori come Rovio e Imanji sono una piccola eccezzione, anche se uno sviluppatore ha un’app molto popolare, raramente vede guadagni aggirarsi intorno al milione di dollari, inoltre le case sviluppatrici più grandi hanno dietro una squadra di developer, mentre per molte applicazioni il lavoro viene svolto da una singola persona e quindi il tempo richiesto da un’update è mediamente maggiore rispetto a titoli di alto livello.

Gli sviluppatori inoltre hanno a che fare anche con problemi relativi alla pirateria, e la “corsa al ribasso” senza fine, ha costretto molti sviluppatori a dover vendere le proprie applicazioni ad un prezzo inferiore rispetto a quello che vorrebbero.

Voi quindi paghereste per un futuro aggiornamento di un’app che già possedete solo perchè riadattata a iOS 7?

Io personalmente ho acquistato diverse app e potrei prendere in seria considerazione il passaggio verso altri dispositivi se dovessi riacquistarle tutte…

Fateci sapere cosa ne pensate attraverso i commenti!



Fonte: iDownloadblog


6 commenti

  1. Passerei ad android, d’altronde molte app ultimamente del sistema operativo si google sono state aggiornare al tema Holo e nessuno si è mai posto domande così stupide. Assolutamente no! Se ci sono funzioni in più ben venga, ma così non sarebbe minimamente accettabile.

  2. Facciamo un ragionamento serio e lasciamo le parole inutili ad altri..
    Non é assolutamente concepibile (ed é chiaramente evidente a tutti: utenti, developer, Apple stessa, ecc) che gli aggiornamenti vengano fatti pagare! Analizzando la situazione, possiamo trovare un piccolo “precedente”, ovvero la necessità di pagamento da parte dei possessori di iPod Touch per poter aggiornare alla nuova versione di iOS (accadde con iOS 4 se non sbaglio), ma si trattava dell’update del sistema operativo, non di un app!
    Ora, si potrebbe fare un ragionamento: io acquisto un’app per ciò che é oggi, e non posso avanzare pretese per ciò che diventerà e le modifiche che saranno effettuate in futuro non necessariamente mi saranno dovute. Questo ragionamento decade però, nel momento in cui un eventuale upgrade a pagamento diventa obbligatorio e mi impedisce di utilizzare la precedente versione, obbligandomi a pagare nuovamente per utilizzare ciò che ho già pagato e funzionava egregiamente (anche se non é proprio la stessa cosa, pensate ai possessori di iphone 3G che hanno pagato whatsapp e da mesi non possono utilizzarlo perché é richiesto un iOS non installabile su quel terminale)!
    Credo che sarebbe una mossa molto azzardata da parte degli sviluppatori, che rischierebbero di inimicarsi la clientela, andando a favorire quegli sviluppatori di app similari che offriranno l’upgrade gratuitamente (perché c’è ne saranno, questo é certo!). Inoltre Apple stessa rischierebbe un forte contraccolpo perché, nonostante non sarebbe direttamente responsabile, fungerebbe da catalizzatore di lamentele ed attacchi mediatici, con il rischio che l’utenza scontenta ripieghi su altre piattaforme.
    In conclusione credo che non convenga a nessuno una mossa del genere, e credo anche che sia gli sviluppatori sia Apple saranno abbastanza intelligenti da non fare scelte di questo tipo…anche se questo non escluderebbe l’invasione di AppStore da parte di nuove “applicazioni cloni” di quelle già presenti, e l’interruzione dello sviluppo di quelle già presenti.

  3. Non so cosa farmene di tutte le presunte migliorie che apple introduce con i nuovi ios.Mi recano solo fastidi e sono motivate esclusivamente dal marketing.La retrocompatibilita non viene mai garantita e ci si ritrova spesso con qualche appz che per noi è essenziale e non va sul nuovo ios.Possessore di 1 iphone 3gs ed 1 4s passero presto ad 1

  4. Non so cosa farmene di tutte le presunte migliorie che apple introduce con i nuovi ios.Mi recano solo fastidi e sono motivate esclusivamente dal marketing.La retrocompatibilita non viene mai garantita e ci si ritrova spesso con qualche appz che per noi è essenziale e non va sul nuovo ios.Possessore di 1 iphone 3gs ed 1 4s passero presto ad 1 s3 o s4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.