iOS7 Beta 1 cela ancora qualche sorpresa: smart mailboxes, mark all read e indicazioni pedonali

Nonostante iOS 7 sia stato rilasciato ormai da diverse settimane e sia stato sottoposto al vaglio di sviluppatori e utenti curiosi alla ricerca di tutte le sue novità, di recente sono apparse alcune nuove funzioni precedentemente passate inosservate…

iOS-7-Beta-On-iPhones

Le funzionalità elencate di seguito potrebbero tuttavia non essere incluse nella versione finale di iOS 7, pertanto non fate affidamento su iOS 7 Beta quale sistema operativo definitivo anche perché allo stato attuale la stabilità e le performance del sistema operativo non sono adatte all’utilizzo continuativo.

Le Smart Mailboxes

Sebbene OS X permetta la creazione di una cartella di posta elettronica con associate alcune regole specifiche per filtrare soltanto i messaggi che ci interessano, iOS 7 non supporta ancora questa tecnologia ma mette a disposizione dell’utente alcune cartelle speciali che permettono di organizzare la posta in arrivo in base a delle etichette specifiche.

Per coloro i quali stessero testando iOS 7 Beta 1 segnaliamo di seguito la procedura necessaria all’attivazione di queste “caselle speciali”:

  • Aprite l’applicazione Mail
  • Selezionate il pulsante “Modifica” (o meglio, l’ex-pulsante ora più simile ad un link testuale)
  • La sezione corrispondente alle varie caselle di posta elettronica selezionate mostrerà ora le nuove cartelle dinamiche che potrete attivare semplicemente selezionando il segno di spunta accanto ai rispettivi nomi:
    • Contrassegnate
    • Non Lette
    • A o CC
    • Con Allegati
    • Tutte le Bozze
    • Tutti i messagi Inviati
    • Tutti i messaggi cestinati
  • Una volta completata la selezione vi basterà cliccare sul pulsante/link Fine nell’angolo superiore destro per concludere il processo.

Da ora potrete avere accesso alle nuove cartelle dinamiche ad ogni avvio dell’applicazione Mail.

“Segna Come Letto”

Finalmente dopo anni di richieste da parte degli utenti e come di consueto con un ritardo impensabile rispetto ai più semplici sistemi concorrenti, Apple ha giudicato “utile” introdurre la funzione per etichettare come “già lette” tutte le e-mail ricevute.

mark-as-read

Nell’angolo inferiore destro dello schermo è infatti disponibile l’apposito menu, che appare solo in modalità di modifica, per etichettare tutte le e-mail presenti in una singola cartella come “già lette”.

Inoltre il medesimo menù permette di anche di contrassegnare più conversazioni contemporaneamente, evitando così l’odioso e lentissimo processo attualmente in uso su iOS 6.

AirDrop e la Privacy

Una delle funzionalità più attese di iOS 7 è sicuramente il nuovo sistema di condivisione rapida dei file denominato AirDrop, presente da molto su OS X e finalmente reso disponibile anche sui dispositivi mobili.

Se ad esempio state visualizzando una fotografia all’interno dell’applicazione Fotografie potrete accedere alle funzioni di AirDrop tramite l’apposita icona di condivisone, che ora ricorda molto molto quella utilizzata per l’AirPlay.

AirDrop-on-iOS-7-beta

Naturalmente la funzionalità di AirDrop non si limita unicamente alle immagini, ma supporta quasi ogni tipo di file, compresi i file *.passbook  che attualmente restano ancora sospesi nel limbo dell’inutilità almeno per quanto riguarda gli utenti italiani.

Una breve schermata riepilogativa vi informerà circa l’effettivo invio dei file selezionati e in pochi minuti il destinatario riceverà i file appena inviati sul proprio dispositivo.

Se state pensando che in fin dei conti l’AirDrop ricorda molto gli Streaming Fotografici tramite iCloud allora avete perfettamente ragione: sostanzialmente si tratta dello stesso concetto esteso ad un numero maggiore di file per incrementare il fattore di integrazione tra differenti dispositivi Apple.

Tramite le Impostazioni di Airdrop, raggiungibili tramite la sezione inferiore del Control Center, potrete inoltre scegliere le impostazioni di visibilità del vostro dispositivo, un po’ come si faceva in passato con il Bluetooth: potrete infatti disattivare completamente il servizio, oppure scegliere di essere rintracciati soltanto dai contatti in rubrica o da chiunque conosca i vostri recapiti.

Mappe Pedonali (sicuri?)

Personalmente non capisco il perché sviluppatori ed utenti si ostinino a voler cercare di dimostrare l’affidabilità del sistema delle Mappe di Apple, ma qualora siate degli avventurieri e vogliate avere una scusa plausibile per giustificare un ritardo ai vostri colleghi di lavoro potete decidere di affidarvi alle nuove indicazioni pedonali disponibili tramite l’applicazione Mappe.

turn-by-turn-maps-ios-7

Le nuove indicazioni non solo prevedono l’ottimizzazione per i percorsi pedonali ma sfruttano anche il sistema di navigazione vocale, precedentemente riservato unicamente alle tratte percorribili in auto o moto, per “guidare” l’utente nei vari spostamenti ed evitare che debba costantemente fissare lo schermo per conoscere la prossima svolta o la distanza da percorrere fino all’arrivo.

Il collega Rob LeFebvre si dichiara così entusiasta di questa nuova funzione da volerla utilizzare nel suo prossimo viaggio in una città mai visitata in precedenza…. personalmente mi guarderei bene dal seguire le indicazioni fornitemi, pena probabilmente l’attraversamento di una linea ferrata o l’improbabile indicazione di dover attraversare un muro per arrivare a destinazione.



Fonte: CultOfMac


8 commenti

  1. Non metto in dubbio che qualcuno abbia avuto problemi con l’applicazione Mappe di Apple: per quel che conta, io mai: ha sempre funzionato egregiamente.

    1. Sicuramente Stefano, non volevo essere completamente negativo nei suoi confronti: spero anzi che in futuro venga migliorata e resa completamente funzionale. Purtroppo faccio fatica a capire il perchè Apple abbia voluto abbandonare Google che ha anni e anni di esperienza nel settore topogrfico e che grazie allo StreetView ormai fornisce indicazioni pedonali quasi completamente accurate.

      Mi fa piacere sapere che non ti abbia mai causato problemi…ironia a parte, è proprio quello che dovrebbe fare l’applicazione Mappe: essere utile senza causare problemi.

    1. Ciao
      Mi sono accorto che si puó tornare indietro nelle pagine di safari con uno swipe verso dx questo accade anche nel menù

  2. Ciao
    Mi sono accorto che si puó tornare indietro nelle pagine di safari con uno swipe verso dx questo accade anche nel menù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.