Le strane decisioni di iOS 7: keypad trasparente, Bing al posto di Google e avvisi per cavi non originali

L’arrivo di iOS 7 ha suscitato un grande interesse tra tutti gli utenti Apple, specie viste le nuove funzionalità da tanto desiderate e finalmente disponibili: eppure ci sono alcune funzioni che risultano davvero difficili da giustificare…

iOs7 General

Tastiera “trasparente”

Tra i grandi cambiamenti che hanno stravolto la classica Interfaccia Utente di iOS introducendo effetti e stili orientati al minimalismo si annidano altri piccoli cambiamenti ancora tutti da scoprire.

kaypadios7static

E’ questo il caso del tastierino numerico dell’applicazione Telefono, che su iOS 7 non solo presenta un aspetto grafico decisamente semplificato con poche linee di demarcazione e molti spazi bianchi per enfatizzare il ritorno ai classici pulsanti rotondi ma anche un comportamento alquanto curioso e del tutto in contrasto con la grafica circostante.

Infatti selezionando un qualsiasi pulsante sul tastierino numerico questo “sparisce” in una sorta di incavo virtuale che lascia apparire la porzione corrispondente dello sfondo utilizzato per la SpringBoard.

La totale assenza di regolazioni cromatiche e la sola presenza di una blanda trasparenza rende questo effetto francamente orribile: sembra quasi di esser tornati alle elementari quando si giocava a “nomi cose e città” e bisognava “bucare” il foglio in corrispondenza della lettera da scegliere.

Si fa fatica a comprendere perché selezionando un tasto questo non debba rendere l’idea di esser stato selezionato ma bensì di esser stato “perforato” fino a raggiungere lo sfondo sottostante…e l’effetto peggiora decisamente se si utilizza una foto di un volto come immagine di sfondo.

Siri adotta Bing

Continuando la sua crociata personale contro Google, Apple continua a selezionare fornitori di servizi decisamente poco stimati dagli utenti come nel caso di Bing che ora diventa il motore di ricerca predefinito per Siri.

siri-bing

Non è difficile immaginare il perché del silenzio che è sceso sulla folla di attoniti partecipanti al keynote del 10 Giugno quando Eddy Cue ha annunciato questa decisione: Siri non è certamente perfetta, e spesso anzi le sue imperfezioni e i suoi errori fanno sorridere noi e i nostri amici, ma relegarla a dover utilizzare Bing per le ricerche significa decisamente comprometterne la funzionalità e l’efficacia.

Ancora una volta Apple ignora gli anni di esperienza di Google nell’offrire servizi web-based che potrebbero ampliare e migliorare le funzionalità offerte da Siri e renderla finalmente un’assistente digitale completo e versatile.

Apple sembra inoltre volersi allontanare da Google anche con Safari, che in Russia inizia la sperimentazione di Yandex come motore di ricerca e che dunque ben presto potrebbe anch’esso vedere Bing come motore preinstallato.

Fortunatamente è ancora possibile impostare un motore di ricerca personalizzato tramite le Impostazioni del dispositivo, almeno fino a quando Apple non deciderà di sacrificare definitivamente le esigenze degli utenti e pretenderà di impatire loro anche le istruzioni su “come effettuare ricerche su internet”.

Bye-Bye cavi Lightning non originali

Evoluzione quasi naturale della tecnologia di sicurezza impiantata in tutti i Cavi Lightning, iOs7 è ora in grado di rilevare l’utilizzo di cavi non originali ed avvisare l’utente circa l’opportunità di acquistarne uno certificato da Apple.

upload-1

Al momento iOS 7 non impedisce l’utilizzo dei suddetti accessori, limitandosi a sottolineare gli eventuali problemi che potrebbe comportare il loro utilizzo, ma non è da escludersi che in futuro questi possano essere identificati e bloccati dal sistema operativo per incoraggiare gli utenti all’utilizzo delle versioni certificate e garantite.


Fonti :


9 commenti

    1. No, però nelle cartelle puoi metterci quante app ti pare. Il problema è che in ogni pagina all’interno di una cartella puoi vedere solo 9 app, mentre adesso in una cartella ne vedi ben 16!
      Personalmente ho trovato iOS 7 orrendo, graficamente. Dopo alcune ore di utilizzo ho rimesso iOS 6 su iPhone5.

    1. lascia perdere. pensa di essere in un albergo, con apple ti lamenti che l’interruttore dell’abat jour finisce dietro il cuscino, con android il cuscino non si trova, la luce va, ma troppo, il cesso perde, e nella camera accanto ci sono 4 bambini.

  1. Caro Federico
    Stai dicendo delle vere c………te , ma hai mai provato un terminale android? Io li possiedo entrambi e sinceramente a parità di prezzo ritengo che Apple con tutte le limitazioni che impone non regge proprio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.