Apple forza i ritmi e rilascia iOS 6.1.2, si chiude così la finestra utile per i jailbreakers [Aggiornato x7]

Apple ha decisamente forzato i ritmi di sviluppo e rilascio del suo sistema operativo iOS, specie dopo l’arrivo del tanto atteso Jailbreak Evasi0n, e con il recente rilascio di iOS 6.1.2 si chiude la finestra utile per rispristini a aggiornamenti.

Ponente dunque attenzione nel corso delle prossime ore alle operazioni di sincronizzazione e agli aggiornamenti automatici, poichè Apple ha ufficialmente smesso di certificare la versione 6.1 di iOS e qualsiasi eventuale ripristino dei vostri dispositivi comporterà l’aggiornamento verso iOS 6.1.2.

Con ciò non vogliamo dire che il Jailbreak di iOS 6.1.2 non sarà possibile, ma soltanto che almeno per il momento conviene prestare attenzione agli sviluppi della vicenda e posticipare l’eventuale aggiornamento dei propri dispositivi.

Tutto ciò si correla purtroppo con delle potenziali brutte notizie per la comunità jailbroken, che potrebbe vedere sfumata la possibilità di eseguire il jailbreak su questo nuova versione del firmware Apple. Persino Stefan Esser, noto nella comunicà jailbroken com ion1c, abbandona per un istante i consueti tweet controversi e di reciproco scherno con il Team Evad3rs e ricorda agli utenti che “La perdità dicompatibilità tra Evasi0n e le future versioni di iOS si basa su poche righe di codice” e pertanto è bene riflettere prima di aggiornare i propri dispositivi:

MuscleNerd invita gli utenti a non aggiornare i propri dispositivi, e nel frattempo fa anche chiarezza sull’utilità dei Certificati SHSH:

Molte persone non sono informate circa i certificati SHSH salvari. Per tutti i dispositivi dopo l’iPhone 4 questi certificati non permettono affatto il downgrade.

Nel frattempo Planetbeing annuncia che sono in corso i test di iOS 6.1.2 per il Tool Evasi0n.

Aggiornamento:

I test preliminari ad opera di Planetbeing hanno dato un parziale esito positivo, seppure non ancora confermato su tutta la gamma di dispositivi Apple:

Non ho ancora potuto testare tutti i dispositivi, ma sembra che le cose si mettano bene per iOS 6.1.2. iPad Mini WiFi e iPhone 5 rientrano ancora nei dispositivi sbloccabili

Naturalmente questo non vuol dire che i possessori di iPhone 5 e iPad Mini WiFi possano procedere direttamente con l’aggiornamento firmware: il nostro suggerimento è di attendere ulteriori test di compatibilità tra iOS 6.1.2 e il Tool Evasi0n, nonchè un futuro aggiornamento di quest’ultimo.

Aggiornamento N° 2:

Planetbeing ha appena confermato che il Tool Evasion verrà aggiornato alla Versione 1.4 per supportare iOS 6.1.2 e permettere il jailbreak di tutti i dispositivi Apple. Buone notizie dunque per la comunità jialbroken.;)


8 commenti

  1. A me con iPhone 5 jail non mi da l’aggiornamento via ota che da una parte e meglio così non ce rischio di aggiornare ,ma mi sembra strano

  2. Buono. Ma se uno non ripristina il dispositvo (e con le firme bloccate non puo ripristinarlo al firmware originale) aggiornandolo non si perdono 500 mb?

    1. Aspetta, non stiamo dicendo di non ripristinare e di agigornare direttamente 🙂
      In questo caso “ripristino” e “aggiornamento” sono sinomini: con le firme per iOS 6.1 disabilitate un eventuale ripristino in DFU porterebbe automaticamente all’aggiornamento verso iOS 6.1.2 che – almeno per il momento – non è sucettibile di jailbreak.
      Naturalmente anche un Aggiornamento OTA, oltre che essere sconsigliato per i motivi ben noti e per l’eventuale perdita di spazio, avrebbe gli stessi problemi.
      In definitiva consigliamo di attendere gli ulteriori sviluppi, compreso il possibile update di Evasi0n.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.