Steve Jobs voleva una “iCar”

Prima della prematura morte, il cofondatore e ex CEO Apple Steve Jobs sognava di costruire un’auto targata Apple, una “iCar” se volete. Convenientemente, il capo dei servizi internet e software di Apple Eddy Cue, fa parte del consiglio d’amministrazione di Ferrari, la nota azienda Italiana di auto di lusso che più volte ha ricevuto da Apple apprezzamenti per il design.icarNon è la prima volta che sentiamo parlare di una fantomatica iCar. Il membro del consiglio Apple Mickey Drexler disse a una conferenza lo scorso anno che Steve voleva da sempre costruire una macchina e si era già incontrato con Volkswagen nel 2007 per discutere del progetto.

Il senior vice presidente al marketing globale di Apple, Phil Schiller ha testimoniato che durante il processo contro Samsung ad agosto 2012 che Apple, dopo aver rivoluzionato il mondo della musica con iPod, ha considerato di espandersi in ogni campo possibile compreso quello automobilistico.

Il New York Times per mezzo di Nick Bilton nello stesso articolo in cui si parla del famoso ‘iWatch‘ svela “ufficialmente” il desiderio di Steve di creare una macchina:

In un incontro nel suo ufficio prima che morisse, Steven P. Jobs ha raccontato a John Markoff del New York Times che se avesse avuto abbastanza energia, gli sarebbe piaciuto “sconvolgere” Detroid (città nota per le aziende auto come Christler e anche FIAT n.d.r.) con una Apple Car.

Apple non può adagiarsi sugli allori e continuare a vendere solo computer, smartphone e tablets se vuole mantenere la sua leadership. Steve Jobs nel gennaio 2007 (presentazione iPhone)  tolse il termine ‘computer’ dal nome della società, annunciando che Apple era una compagnia di consumo elettronico.

Che iWatch, iCamera, iTv o iCar siano vicine? Sarà questa la ‘next big thing’? Fateci sapere cosa pensate con un commento qua sotto!



Fonte: iDownloadblog


2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.