Una nuova speranza per il jailbreak di iOS6 arriva da Planetbeing

Dopo l’ultimo tweet  inviato dal noto sviluppatore della scena jailbroken, la speranza di veder concretizzarsi un jailbreak pubblico e stabile per tutti è andata crescendo in migliaia di utenti.

Sono stati effettuati moltissimi progressi negli ultimi giorni. Penso ad un radioso futuro per il jailbreaking. 🙂

Queste sono state le parole che hanno incoraggiato migliaia di utenti a ben sperare per una versione definitiva del jailbreak per iOS 6 e che naturalmente includa tutti i più recenti dispositivi Apple.

A contornare le parole entusiastiche di Planetbeing è giunto successivamente il tweet di conferma da parte di pimskeks che ha sottolineato, con ironia, quanto importante e ben riuscito fosse il lavoro delle ultime settimane:

A quanto pare i progressi verso lo sviluppo di un jailbreak pubblico hanno subito una drastica accelerazione dopo la partnership tra Planetbeing e pod2g che ha portato alla scoperta di ben due nuove vulnerabilità in un tempo relativamente breve.

Tuttavia c’è ancora da aspettare il rilascio ufficiale di iOS 6.1 che potrebbe rappresentare la Spada di Damocle in attesa di decretare il successo o meno degli attuali progressi verso un jailbreak definitivo come lascia intuire l’ultimo messaggio di pod2g che esorta Apple al rilascio immediato di iOS 6.1 .

Che sia dunque l’atteso rilascio della nuova versione di iOS il tanto atteso checkpoint necessario a dare il “via libera” alla diffusione del nuovo jailbreak? In molti credono di si, ed effettivamente ha senso attendere qualche mese onde evitare di sprecare inutilmente i preziosi exploit trovati sino ad ora, ma d’altronde bisogna anche tenere in conto la possibilità che una nuova versione di iOS possa cambiare drasticamente le carte in tavola.

Qual’è la vostra opinione in merito? Fatecelo sapere tramite i commenti.


2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.