I fantascientifici schermi IGZO di Sharp: Apple si prepara ad adottarli?

Durante lo scorso CES di Los Angeles, Sharp ha affermato che la tecnologia IGZO è il futuro dei display mobili, lasciando intuire che Apple sia la candidata più probabile per l’adozione di questo innovativo pannello touch…

igzo-130108

Brian White anlista di Topeka Capital Markets presente nello stand Sharp, ha lodato le possibilità offerte da IGZO. Questi avanzati display hanno il doppio della risoluzione di un normale schermo LCD e la capacità di risparmiare il 90% dell’energia consumata da quest’ultimi!

Anche dopo aver spento il device, IGZO permette all’immagine di continuare ad apparire sullo schermo” spiega WhiteHa aggiunto inoltre che Apple p la  “miglior candidata” all’adozione di IGZO nei device futuri.

Da anni si dice che Apple sia interessata all’adozione dei display IGZO. Un articolo dello scorso anno sostiene che Apple aveva iniziato le pratiche per utilizzare questi fantastici pannelli nella terza generazione di iPad, ma la tecnologia non era ancora pronta per la produzione in massa.

I rumor hanno ripreso volume questo dicembre, e sembra che Apple stia valutando l’adozione della tecnologia IGZO per la prossima generazione di iPhone e iPad..Il nome IGZOè un acronimo formato dalle iniziali degli elementi che lo compongono: indio, gallio,zinco, ossigeno.

White ritiene inoltre che Apple  “richieda sempre più tecnologie innovative nei display per competere con Samsung”  Un patto con Sharp riduce anche la dipendenza che Apple ha verso i display LG, che inizialmente hanno faticato a raggiungere gli standard di qualità richiesti per i display Retina di iPad a inizio 2012.

Guardate le fantasmagoriche applicazioni dei display Sharp mostrate in questo futuristico video

Vi piacerebbe che i prossimi iDevice montassero questa tecnologia? Fatecelo sapere con un commento qua sotto.



Fonte: Apple Insider


1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.