Microsoft Office in programma per iOS per inizio 2013

Ci sono state varie discussioni circa la rumoreggiata possibilità per Microsoft di introdurre all’interno di Apple Store il pacchetto Office per i device iOS. Ora iniziano ad arrivare delle conferme per quella che è la suite di software di produttività più usata al mondo, pronta ad abbracciare il sistema operativo mobile più diffuso.

The Verge aggiunge ora nuovi dettagli e qualche screenshot riguardo tale progetto. Stando a quanto riporta, Office Mobile Per iOS e Android verrà lanciato nei primi mesi del 2013, ma non offrirà un’esperienza d’uso Office professionale, ed infatti alcune funzionalità saranno limitate ad una sottoscrizione ad Office 365.

The Verge dice:

Office Mobile farà il suo debutto tramite tre applicativi che permetteranno agli utenti di iOS e Android di poter vedere documenti di Microsoft office in mobilità. Come accade oggi per le app Skydrive e OneNote, Office Mobile richiederà un account Microsoft. Al primo avvio, l’account Microsoft provvederà l’accesso alle funzioni basilari delle applicazioni. Sono supportati documenti Word, PowerPoint, Excel, e la funzionalità di modifica file potrà essere abilitata tramite una sottoscrizione al servizio Office 365.
Microsoft permetterà agli utenti iOS di poter acquistare tale sottoscrizione ad Office 365 stesso all’interno dell’app. Gli applicativi permetteranno un editing di base dei vari documenti, ma ci è stato detto che non ci si avvicinerà assolutamente all’esperienza d’uso regolare della versione desktop di Office.

Un recente comunicato stampa di Microsoft da parte di una società affiliata in Repubblica Ceca ha rivelato che tale versione di Office Mobile per iOS sia correntemente pianificata per un lancio verso fine febbraio, o inizi di marzo, con una versione di Android che vedrà il rilascio a qualche mese di distanza dalla controparte iOS.

Forse vi starete però chiedendo, perché rilasciare una versione così castrata di un software la cui utilità è proprio quella di poter visualizzare, ma soprattutto modificare un documento come se stessimo alla nostra scrivania al nostro bel computer? Beh, la risposta è semplice: con il rilascio da parte di Microsoft del suo primo tablet (il Surface), gran parte della campagna pubblicitaria ha sempre teso ad evidenziare, come pregio di tale tab, la presenza del software Office incluso, per garantire una potenzialità “desktop” al Surface.

Risulta quindi evidente come al colosso di Redmond non convenga rilasciare una controparte altrettanto valida per il tablet rivale, appianando quello che forse ad oggi è il suo unico cavallo di battaglia.



Fonte: 9to5mac


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.