Twitter potrebbe aggiungere presto dei filtri in stile Instagram alle sue App mobili

Sembra che Twitter sia in procinto di fare una mossa piuttosto significativa sul fronte delle proprie App mobili. Secondo alcune recenti indiscrezioni, il noto social network starebbe per pubblicare un importante aggiornamento delle sue App per smartphone…

Questo aggiornamento, di cui non è ancora nota la release date, consentirà agli utenti di caricare le proprie immagini e di modificarle con dei filtri, proprio come succede con Instagram!

Lo scoop è del New York Times:

Nei prossimi mesi, Twitter prevede di aggiornare le sue applicazioni mobili, con l’introduzione di filtri fotografici che permetteranno agli utenti di modificare le proprie immagini e quindi di condividerle direttamente, bypassando Instagram. Queste voci provengono da alcuni dipendenti di Twitter, che però hanno chiesto di rimanere anonimi, in quanto non sono autorizzati a discutere dei vari progetti in divenire.

In realtà, sono parecchi mesi (fondamentalmente dalla nascita del sodalizio Facebook-Instagram) che Twitter si sta guardando attorno per acquisire un proprio servizio di photo-sharing. Tuttavia, dopo una lunga ricerca, l’azienda ha deciso che sarebbe stato molto più conveniente sviluppare in autonomia il proprio motore di editing fotografico.

Ma come mai Twitter avrebbe deciso di adottare questi filtri fotografici? Ce lo spiega il NYT:

Secondo un dipendente di Twitter, i V.I.T (Very Importan Tweeters) della società, come vengono chiamati all’interno dell’azienda, di solito celebrità o personalità dei media, hanno dichiarato che sarebbero particolarmente felici del poter disporre di filtri fotografici integrati direttamente nelle Applicazioni mobili di Twitter. Attualmente la maggior parte dei V.I.T. utilizzano Instagram per scattare le foto e poi le condividono su Twitter, social network dove hanno un maggiore bacino d’utenza.

Se ci pensate bene, potrebbe essere una mossa tanto imponente quando azzeccata. Immaginate milioni di utenti che potrebbero lasciare Instagram approfittando dei filtri fotografici di Twitter. Ahimè c’è anche da dire che, dato il recente giro di vite di Twitter contro gli sviluppatori, sarà molto difficile che questi filtri potranno essere utilizzati anche dai client di terze parti.

Il New York Times ha affermato inoltre che, su questa scia, Twitter potrebbe anche fare molto di più! Infatti la società starebbe sondando il terreno per l’aggiunta di strumenti per l’editing e l’upload di video, senza dover passare attraverso Applicazioni o servizi di terze parti, come YouTube.

Sono due ambizioni piuttosto grandi, speriamo che Twitter riesca a svilupparle in un tempo ragionevole, sono davvero curioso di vedere quello che riusciranno a fare!

Voi che ne pensate? Ritenete utili queste due features integrate nativamente nelle App mobili di Twitter?



Fonte: iDownloadBlog


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.