CallVibrate aggiunge un feedback tattile all’attivazione delle chiamate

Utilizzare un iphone con discrezione a volte può essere quasi impossibile: basti pensare alla più classica delle situazioni, ovvero la necessità di notificare la ricezione di un messaggio o di una mail tramite il caro vecchio “squillo. Certamente non è l’ideale avvicinare l’iphone all’orecchio e nel frattempo dire al nostro interlocutore “Non si preoccupi, le presto lo stesso attenzione devo solo avvisare il mio collega che ho letto il suo memorandum”.

Grazie a CallVibrate questa mancanza può essere facilmente aggirata: dopo l’istallazione del tweak  infatti il vostro iphone emetterà un pattern specifico di vibrazione nel momento in cui la chiamata viene inizializzata.

In pratica al momento dell’effettiva connessione alla rete mobile, e dunque nel momento in cui il telefono della persona chiamata riceve il segnale di una chiamata in entrata, l’iphone vibrerà per un breve lasso di tempo permettendovi di notificare la persona in oggetto senza la necessità di portare il dispositivo all’orecchio distogliendo l’attenzione dal vostro interlocutore o dalle circostanze che la richiedono. Sotto alcuni aspetti questo tweak può essere visto come l’integrazione in iOS di una funzione già presente da molto tempo su svariati modelli di telefoni cellulari.

CallVibrate si integra autonomamente in iOS senza alcuna opzione o comando aggiuntivo: una volta installato il tweak la funzione sarà attiva, e per disattivarla sarà sufficiente rimuovere il tweak tramite Cydia.

Al momento il tweak è compatibile unicamente con iOS 4 e iOS 5, ed è disponibile tramite la repository di BigBoss al costo di circa 1$: tuttavia lo sviluppatore ha in programma di estenderne a breve la compatibilità per raggiungere anche iOS6. Naturalmente il tweak è compatibile unicamente con iPhone, in quanto necessità della componente telefonica per funzionare.

L’esempio proposto all’inizio dell’articolo può essere ulteriormente semplificato se pensiamo all’utilizzo che i teenager fanno dei propri dispositivi, specie quando in teoria non dovrebbero utilizzarli (vedesi durante le lezioni ;p ) ma non si voleva dare l’idea di promuovere questo tipo di comportamenti con il presente articolo.

 Personalmente mi sono ritrovato a ricevere SMS contenenti comunicazioni importanti mentre conversavo con altri colleghi, ed è davvero spiacevole dover interrompere ulteriormente  la conversazione  per rispondere al messaggio: a volte è il caso di dire che un semplice squillo  può farci evitare spiacevoli figuracce 😉 .


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.