iPhone 5, fotografie e riflessi viola: il punto della situazione

E’ ormai un’abitudine quasi incrollabile quella degli utenti di andare alla ricerca della più sottile imperfezione in ogni nuovo modello di iPhone rilasciato: e se questo è giustissimo – specie visto il costo medio di un terminale Apple – per quanto riguarda ad esempio i graffi e le imperfezioni dello schermo sul nuovo iPhone 5 , potrebbe tuttavia non essere altrettanto giusto nei confronti della fotocamenta e dei suoi riflessi viola.

Subito dopo l’arrivo sul mercato del nuovo iPhone 5 la maggior parte degli utenti ha iniziato a lamentare un fastidioso inconveniente nelle foto scattate con questo dispositivo, ovvero la presenza di un alone viola marcato in circostanze particolari di luce e/o di scatto.

Alcune risposte degli addetti al settore sono state fin troppo fanatiche, giungendo persino a sostenere che “questo problema è in realtà comune a tutte le macchine fotografiche , anche le DSLR professionali”: per esperienza personale, una buona  DSLR con una buona ottica non è soggetta in nessun caso a questo tipo di problemi. (Canon EOS 60D + Canon USM IS L 100 Fixed e mai un’ombra viola! )

Abbandonando infatti il piedistallo degli AppleBoy e dei fanatici appassionati della Mela che difenderebbero anche la produzione di un’arma atomica se solo avesse il logo dellamela morsicata serigrafato sul lato, cerchiamo di avvicinarci alla realtà e capiamo anzitutto quali sono i limiti intrinseci di una fotocamera integrata.

Primo fra tutti, la grandezza fisica del sensore: che siano 5Mpx, 8Mpx o 12 Mpx il sensore non supera comunque le dimensioni di un quarto di francobollo, il che incide significativamente sulla capacità di catturare la luce ( e dunque le informazioni da elaborare in immagini ) e le sue variazioni.

Volendo fare un esempio davvero banale ma esaustivo, immaginiamo di poter guardare fuori dalla finestra soltanto utilizzando un minuscolo forellino di 0,5cm di diametro tenendo quindi un solo occhio aperto: sia che guardiamo con il nostro occhio, sia che utlizziamo una lente di ingrandimento, sia che utilizziamo un binocolo il risultato non cambia. Avremo sempre a disposizione una porzione minima dell’interno panorama da osservare e basta un microscopico riflesso ad abbagliare il nostro punto di vista.

Passiamo poi alle lenti utilizzate dalla fotocamere: senza una lente è impossibile mettere a fuoco il soggetto da fotografare ed è impossibile sfruttare il vantaggio dato dall’ingrandimento del campo di vista. Se pensate all’occhio umano, questo è il sensore più evoluto dal punto di vista biologico che sfrutta le medesime caratteristiche di una macchina fotografica: la retina è il sensore (ed è piuttosto piccolo se paragonato alle dimensioni complessive di un corpo umano) e il cristallino è la lente. Senza lente non siamo capaci di mettere a fuoco e potremmo a stento avere la metà del nostro campo visivo.

La stessa cosa vale per l’iPhone: le lenti che sono poste dinnanzi al sensore garantiscono un certo campo visivo e una certa capacità di messa a fuoco, ma sono pur semplici lenti dal diametro microscopico se paragonate a quelle di una macchina fotografica digitale vera e propria. Per esigenze di spazio inoltre non potranno esservi lenti dedicate al filtraggio dei Raggi UV, degli IR e dei riflessi che incidono in larga parte sulla resa finale di una fotografia.

Fatte salve queste premesse, e tenuto conto che un Iphone è pur sempre uno smartphone e non una DSLR, cerchiamo di capire come evitare foto tendenti al viola.

Anzitutto, come potete vedere dalla foto in alto, il problema non è esclusivo per l’iPhone 5: si presenta, ed in maniera maggiore, anche su iPhone 4S.

L’alone viola che vedete è una normale aberrazione cromatica detta “purple fringing” che si verifica appunto a causa dei raggi UV ed IR e dipende in parte anche dal tipo di rivestimento anti-riflesso di cui sono dotate le lenti.

Naturalmente questo tipo di aberrazione è notevolmente aumentata in dispositivi con lenti molto piccole e semplificate e in condizioni di illuminazione diretta:

Gli esperti di fotografia digitale di Digital Photography Review sono giunti ad una conclusione simile, dimostrata nell’immagine precedente, affermando quanto segue:

La causa più probabile alla base dei riflessi violacei nelle foto scattate con iPhone 5 è il riflesso generato dalle lenti e i conseguenti riflessi che si generano tra l’insieme delle lenti e il sensore ottico. Tutte le lenti tuttavia sono sensibili ai riflessi, in un certo grado, e come si può notare neppure altri modelli di iPhone sono esenti da questo difetto.

Persino la scrittrice Leanna Lofte, presso iMore, ammette che “ in realtà il difetto è sempre stato presente anche sul mio iPhone 4S solo che non mi sono mai preoccupata di cercarlo ” e come riprova ha pubblicato due foto scattate lo scorso anno con il suo iPhone 4S:

Come potete vedere l’effetto alone è ben evidente in entrambe le foto. La scrittrice continua mettendo alla prova la sua Nikon D800 con obiettivo Sigma 50mm f/1.4 per scoprire che in condizioni di luce simili anche la sua macchina fotografica è suscettibile degli stessi effetti:

Purtroppo oggi non c’è un sole splendente e non ho la mia canon sottomano, ma ecco cosa ho ottenuto con la CANON EOS600D con obiettivo CANON IS MACRO 18-55mm :

Come potete vedere l’effetto in questione non è presente, anche se non posso esserne sicuro fino a quando non mi sarà possibile replicare una situazione  identica a quella della foto in questione.

In definitiva, come è possibile evitare questo effetto? Principalmente evitando di puntare la fotocamera verso una sorgente di luce diretta. Se poi si è costretti ad includere tale sorgente all’interno della propria foto è possibile ridurre il problema spostando il punto di fuoco quanto più vicino possibile alla sorgente di luce. E’ possibile inoltre utilizzare la proprie mani come “schermo improvvisato” per impedire che la luce colpisca direttamente le lenti della fotocamera, imitando il funzionamento dei paraluce delle fotocamere professionali.

Infine potreste sempre voler abbracciare il lato creativo dei purple flare per creare immagini artistiche uniche nel loro genere:



Fonte: iMore


9 commenti

  1. Ciao Dario e complimenti, bellissimo articolo.
    Io sono totalmente ignorante in materia fotografia ma, devo dire che il mio 4s lo uso e non poco per scattare foto.
    Ho circa 3000 scatti e in nessuno di questi ho notato alcun riflesso viola.
    Sarà fortuna? Può essere!
    Io credo che i problemi siano oggettivi e che questa volta mamma Apple abbia toppato su più fronti.
    Sicurmente la voglia di comprare il nuovo iphone 5 c’è, anche se assomiglia ad un telecomando, ma credo che sia opportuno aspettare qualche mese per dare tempo ad Apple di risolvere tutti questi problemi che di certto non sono solo chiacchere.
    Io vorrei tanto comprare iphone 5 ma papà Datrix me lo ha vietato e io obbedisco sempre al mio papà.
    Ehehhheh!!!

    1. Ciao Venom 🙂 è un piacere ricevere un’apprezzamento da te su uno dei miei articoli.

      Se hai qualche momento, e vuoi divertiti, prova a fare qualche scatto con il tuo 4S in condizioni di luce critica, come il sole di sbieco o una lampadina: puoi contattarmi su Twitter per farmeli vedere. Sarei curioso di vedere come risultano.

      Indubbiamente concordo con te: un filtro antiriflesso, seppur di bassa qualità per via delle dimensioni, andava implementato sul nuovo iPhone. Non si può dire all’acquirente “Sbagli ad usare il telefono” per giustificare il flare violaceo. ( e fai bene a dar retta a papà Datrix i cui consigli qui tutti seguiamo heheheh 😀 ).

      Sul web ho trovato moltissime foto di 4S che esibivano il problema dell’alone viola ( e non ti dico provando sul mio 3GS cosa vien fuori :p ) però mi hai incuriosito e nei prossimi giorni, appena il sole mi degnerà della sua presenza, farò varie prove col mio ipad3 e vediamo cosa succede.

    1. “specie visto il costo medio di un terminale Apple” : nella frase l’attributo medio non era riferito al costo di un singolo terminale, bensì al prezzo complessivo di un terminale Apple che è – sottinteso – di gran lunga superiore alla media dei dispositivi concorrenti.

      Mi dispiace che non sia risultato ad una prima lettura…

  2. E’ risultato perfettamente, ma, a mio avviso, per essere pienamente chiari e non lasciare strascichi a livello sub conscio, sarebbe stato meglio scrivere “il costo elevato”.
    Lo so, sono piccoli dettagli, ma, spesso, ad una superficiale lettura fanno la differenza.
    🙂

  3. ma da quando in qua le foto si fanno controluce? questi sono problemi inesistenti sollevati solo per sputar merda su Apple alla prima occasione..

  4. Veramente utile come articolo. Complimenti.
    Io sono uno di quelli che ha avuto la sfortuna di avere questo problema. Inoltre ho provato con iPhone 4 e iPod Touch 4g e non mi fa questo alone viola.
    Ho chiamato la cara Apple l’altro giorno e mi hanno detto che in effetti fatto non è normale e quindi bisogna rivolgersi: o direttamente all’operatrice che ti manda il corriere a casa, o contattando il rivenditore.

    Io sono ancora molto indeciso se mandarlo o no in riparazione perchè ho paura che mi torni un iPhone difettato e mi hanno detto (potrebbe essere una cavolata) che nella produzione di Ottobre miglioreranno la parte in alluminio rendendola più resistente.
    Voi cosa mi consigliate di fare?

    P.S. La segnalazione alla Apple l’ho fatta qualche giorno prima del loro comunicato sulle foto viola

  5. Comunque non trovo sia veramente veritiero quanto detto, ho fatto le foto di uno stesso paesaggio con galaxy s3, iphone 4 e iphone 5 e l’unico ad avere riportato una dei riflessi violacei nella foto è stato l’iphone 5. Certo è che riesce a catturare particolari minuziosi ma purtroppo, questo difettto, storpia la stragrande maggioranza delle foto che vengono scattate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.