Instagram si aggiorna: modifiche alla UI e la nuova funzione Photo Maps

Instagram è stato aggiornato nelle scorse ore alla versione 3.0. Mentre i precedenti aggiornamenti sono stati focalizzati principalmente sulla correzione di bug, sull’aggiunta di nuovi filtri e sul miglioramento delle prestazioni dell’App, Instagram 3.0 apporta alcune sostanziali modifiche all’interfaccia grafica, per far sì che gli utenti possano interagire con le loro fotografie in modo del tutto nuovo. Le parole chiave? Geotagging e Photo Maps!

In un’intervista rilasciata a TechCrunch, Il CEO di Instagram Kevin Systrom ha raccontato così le recenti modifiche:

Ad ogni aggiornamento abbiamo sempre cercato di spingerci sempre oltre in modo radicale. Instagram 2.0, con i suoi nuovi filtri, etc., si è incentrato sulla potenzialità nell’editing fotografico. Instagram 3.0 invece, introduce un modo tutto nuovo di navigazione tra le immagini, Photo Maps. Photo Maps è un modo divertente ed alternativo per vedere sé stessi e tutti gli utenti di Instagram!

La nuova funzionalità Photo Maps utilizza i servizi di Localizzazione per creare una mappa personalizzata di fotografie, dando vita ad una vera e propria storia. L’idea alla base della nuova feature è che nessuno torna indietro guardando le foto di un amico; creando una Photo Map, è possibile dedicare una pila di fotografie in una posizione specifica sulla mappa, in modo che i nostri followers possano vedere una storia diversa in ogni posto in cui siamo stati!

Ecco come Systrom definisce la nuova esperienza utente:

Ho conosciuto persone che si sono trasferite qui dal Belgio. Guardano le loro vecchie foto ricordando ad ogni occasione un momento diverso. La geolocalizzazione è una dimensione tutta nuova. Grazie ad essa guardare le foto non è soltanto un gesto effimero, ma è come aprire le vecchie scatole in camera propria!

Ecco un video, realizzato dal team di Instagram, che descrive al meglio la nuova funzionalità Photo Maps:

Instagram è e rimane gratuito anche dopo l’aggiornamento alla versione 3.0. È disponibile sia per iOS che per Android. Chi di voi lo utilizza?



Fonte: Cult of Mac


1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.