[Recensione] AirMail il client mail per utenti Pro

Qualche mese fa è comparsa su App Store una nuova applicazione per la gestione delle nostre mail su iOS, si tratta di AirMail. Finalmente siamo riusciti a provare l’applicazione e possiamo dare la nostra opinione al riguardo.

airmail

Introduzione

Airmail è una applicazione sviluppata in Italia che ultimamente sta avendo un grande successo in App Store.
Come abbiamo già detto l’app si presenta come una alternativa all’applicazione Mail di default di Apple e riesce piuttosto bene in questo suo compito.

L’applicazione è compatibile con l’iPhone e con l’iPad e supporta pienamente iOS 10, è inoltre presente anche una versione destinata a macOS.

Primo avvio

Già dal primo avvio dell’applicazione, AirMail si presenta con un design molto semplice e facile da utilizzare.
Una volta avviata l’app ci troveremo davanti una schermata che senza troppe complicazioni ci chiederà di aggiungere il nostro indirizzo email.
Abbiamo a disposizione numerosi servizi tra cui GMail, Outlook, iCloud e Yahoo, per tutti questi la configurazione sarà del tutto automatica dato che basterà inserire indirizzo e password per iniziare ad utilizzare l’applicazione.

foto-29-09-16-22-49-29

Molto comodo è poi il supporto ad iCloud, grazie a questa funzionalità potremo infatti scaricare sull’iPad tutta la configurazione delle email che abbiamo impostato sull’iPhone e viceversa.

Durante la procedura di setup non ho potuto non notare il supporto a 1Password o ad altri Password Manager, cliccando infatti sul pulsante dedicato potremo recuperare i dati della nostra email senza dover scrivere nulla.

L’ultimo passaggio prima di iniziare ad utilizzare l’app consiste nell’attivazione delle notifiche push mediante un toggle.

Design

Una volta eseguito il setup iniziale saremo finalmente all’interno di AirMail e potremo ammirarne il design curato nei minimi particolari.
La grafica è decisamente minimale e priva di fronzoli e rispecchia i canoni di iOS, il colore che predomina nella pagina principale da cui andiamo a visualizzare tutte le mail ricevute è il bianco.

foto-29-09-16-22-46-40

All’interno dell’applicazione, sulla sinistra abbiamo il menù a cui possiamo accedere o trascinando la pagina verso destra o cliccando sul pulsante “ad hamburger” presente in alto.
La pagina che andiamo a svelare presenta le classiche cartelle che troviamo in qualsiasi servizio di posta elettronica ed è altamente customizzabile tramite il pulsante “modifica” presente in basso.

foto-29-09-16-22-50-55
Alcune di queste sezioni sono piuttosto utili, personalmente ho aggiunto a quelle di default le seguenti:

  • Conferma di lettura: per visualizzare in questa cartelle la conferma della lettura delle mail inviate con AirMail
  • Operazioni: per visualizzare velocemente tutte le azioni svolte all’interno di Airmail (cancellazione/invio/archiviazioni di contenuti)
  • Oggi: per visualizzare solamente le mail ricevute in giornata

Impostazioni

Tramite il pannello laterale presente all’interno di AirMail possiamo accedere alle impostazioni dell’applicazione.
Dopo aver provato l’applicazione credo che nessuna applicazione presente in App Store abbia così tante impostazioni settabili dall’utente come avviene all’interno di AirMail.

Dato che risulterebbe inutile e anche noioso per chi sta leggendo la review elencare ogni sezione delle impostazioni, ci limitiamo a parlare di quelle più interessanti e di quelle che mi hanno maggiormente colpito:

  • Notifiche: come avrete già capito da questa sezione potremo andare a scegliere quali cartelle della nostra email potranno inviarci delle notifiche.
    Ovviamente per permettere il funzionamento delle notifiche dovremo abilitare la ricezione nel momento in cui l’app ci chiederà il permesso.
    Nella stessa pagina potremo anche decidere l’aspetto grafico della notifica, in particolare io ho abilitato l’anteprima completa.
  • Swipe & Azioni: queste due sezioni, ci permettono di andare a customizzare gli swipe che possiamo eseguire su un messaggio di posta.
    Di base possiamo eseguire uno swipe da destra verso sinistra per cancellare la mail o per aprire un menù con le varie azioni eseguibili.
    Le azioni le scegliamo dalla tab dedicata e ce ne sono per ogni esigenza.
  • Non può ovviamente mancare tutta la sezione destinata alla personalizzazione della grafica dell’applicazione, da qui possiamo decidere la dimensione del font e tante altre opzioni.
  • Browser predefinito: come tante applicazioni presenti in App Store, anche AirMail ci consente di andare a scegliere il browser da utilizzare per aprire i link che riceviamo all’interno delle email, in questo modo anche chi non utilizza Safari sarà comunque accontentato.
  • Touch ID: per chi utilizza AirMail sui dispositivi più recenti non poteva mancare il supporto al Touch ID per una protezione maggiore delle nostre mail.
  • L’impostazione che maggiormente mi ha stupito però la troviamo all’interno della sezione “Account”, si tratta della possibilità di ricevere una conferma di lettura delle mail che andiamo ad inviare.
    Questa feature mi ha stupito perchè nessuna delle numerose applicazioni che ho provato prima di AirMail permetteva di ricevere una conferma di lettura.
    La conferma di lettura può essere abilitata di default per l’invio di ogni email oppure possiamo decidere ad ogni invio cosa fare.

Funzionalità

All’interno di AirMail viene sfruttato moltissimo il 3D Touch, potremo utilizzare delle “pressioni forti” per visualizzare una preview delle mail che abbiamo ricevuto.
Abbiamo poi a disposizione direttamente dall’icona dell’applicazione i collegamenti rapidi alla stesura di un nuovo messaggio, alla lista dei documenti inviati e alla visualizzazione di tutte le mail ricevute.
Al momento non è presente un widget “3D Touch” che sfrutta completamente le potenzialità di iOS 10.

Quando abbiamo parlato delle impostazioni non ho volontariamente parlato della sezione “Servizi”, questa nasconde al suo interno un mondo tutto da esplorare che in alcuni casi potrebbe aumentare di molto la nostra produttività.

Abbiamo infatti a disposizione una lista di applicazioni che possiamo “collegare” e integrare con la AirMail.
Personalmente ho attivato i toggle di 2Do e di Fantastical, in questo modo nel momento in cui ricevo una mail posso decidere se spedirla all’interno di una di queste due applicazioni per allegarla ad esempio ad un evento del calendario o magari ad un promemoria.
Questa integrazione tra AirMail e applicazioni di terze parti è una delle feature più “potenti” di questo software.

foto-29-09-16-22-51-30

Supporto ad iOS 10

Recentemente, subito dopo il rilascio di iOS 10, l’applicazione si è aggiornata per supportare l’ultimo firmware di Cupertino.
Le novità introdotte vanno a sfruttare nel modo corretto le nuove API di iOS 10 in particolare SiriKit.

Dopo aver eseguito la noiosa ma obbligatoria attivazione dalle impostazioni, potremo iniziare ad inviare email tramite AirMail utilizzando l’assistente vocale di Cupertino.
Per ottenere questo risultato basterà chiedere di “Inviare un messaggio con AirMail“, come potete vedere dallo screenshot.

foto-29-09-16-22-53-15

AirMail va ad integrarsi anche all’interno di iMessage con una estensione dedicata che ci permetterà di inviare ad un nostro contatto uno degli ultimi file .pdf che abbiamo condiviso via mail.

foto-29-09-16-22-51-49

Conclusione

AirMail per iOS è una applicazione piena di funzionalità, curata dal punto di vista della grafica e soprattutto sviluppata in modo costante dagli sviluppatori che rilasciano spesso aggiornamenti.
Nel corso dei mesi ha fatto numerosi passi in avanti e personalmente mi sono trovato piuttosto bene utilizzando questa applicazione come client predefinito su iOS.
Durante il mio utilizzo ho comunque evidenziato dei piccoli problemi, non sono infatti riuscito in nessun modo a ricevere le notifiche per quelle mail che vengono ricevute in cartelle differenti dalla “Posta in entrata”.
Ad esempio ho una cartella dove raccolgo tutte le conferme di spedizione degli ordini Amazon, entrando all’interno le mail erano sempre presenti ma la notifica non sono mai riuscito a riceverla.

Se state cercando una applicazione che possa permettervi una gestione “Pro” del vostro account mail che preveda anche l’integrazione con le altre app che usate giornalmente sull’iPhone, Airmail potrebbe sicuramente fare al caso vostro.






AirMail è disponibile in App Store al prezzo di 4.99€.


1 commento

  1. ottima app anche se sull’iPhone preferisco la nativa con qualche giusta funzione aggiunta col jb, la versione per Mac di AirMail 3 per me è indispensabile, e poi è davvero un paio di passi avanti all’app Mail nativa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.