Apple Watch 2, ecco i primi rumors

Dopo due mesi dal lancio dell’Apple Watch, alcune fonti rivelano l’intenzione di Apple di rilasciare la seconda generazione di questo device durante il 2016, andiamo a vedere nel dettaglio quali caratteristiche potrebbero essere integrate…

Apple watch

Il rumors che sta circolando in queste ore riguardante l’Apple Watch di seconda generazione sembrerebbe essere piuttosto fondato e potrebbe portare alcuni utenti intenzionati all’acquisto del device ad attendere l’update anziché acquistare ora un dispositivo che diventerebbe “vecchio” tra un anno circa.

Vediamo meglio le probabili novità che dovrebbero essere integrate nell’Apple Watch 2:

Video Camera Facetime

Secondo le voci, Apple sarebbe intenzionata ad integrare nella cornice superiore dell’Apple Watch una fotocamera per permettere agli utenti di ricevere e inviare chiamate tramite Facetime direttamente dal loro polso.
L’azienda ha dimostrato l’interesse per le chiamate Facetime durante la WWDC quando con l’aggiornamento watchOS 2.0 è stata data agli utenti la possibilità di rispondere alle chiamate (audio) direttamente dall’Apple Watch.

Maggiore indipendenza dall’iPhone

Viste le perplessità avanzate dagli utenti in merito alla necessità di avere sempre l’iPhone collegato all’Apple Watch per utilizzarlo seriamente, l’azienda di Cupertino starebbe pensando di aumentare le funzionalità sfruttabili sul dispositivo indossabile indipendentemente dal collegamento all’iPhone.

Al momento l’Apple Watch è in grado di registrare l’attività fisica, di pagare e di far ascoltare musica in maniera autonoma ma altre funzioni che normalmente richiedono una connessione Wi-Fi non funzionano, come ad esempio l’invio di un iMessage o di una mail.

Per rendere ancora più utile il device, Apple è intenzionata ad integrare un chip destinato al Wi-Fi all’interno del dispositivo, in ogni caso sarà sempre necessario un iPhone per il trasferimento di dati o per gli aggiornamenti software.
Il nuovo chip del Wi-Fi abiliterà anche “Find My Watch“, il software a cui Apple starebbe già lavorando.

Batteria

Prima del rilascio di Aprile, Apple ha fatto grandi passi avanti per quel che riguarda la durata della batteria dell’Apple Watch. Dopo i dati iniziati rilasciati in autunno molti erano spaventati dalla poca resistenza del device, ora il problema è stato risolto e stando agli utenti che hanno avuto modo di provare il device, si riesce ad arrivare tranquillamente a fine giornata con il 30/40% di batteria rimanente.

Con la seconda generazione del device però Apple vuole innalzare la durata della batteria permettendo di arrivare ad almeno due giorni di utilizzo.
La speranza degli utenti è che il miglioramento della durata della batteria vada di pari passo con l’upgrade dell’hardware del device che potrebbe consentire anche funzionalità del tutto nuove.

Altri cambiamenti

Apple sta cercando di riformulare al meglio la linea dei device disponibili, è interessante notare che, almeno secondo i rumors, l’azienda vorrebbe introdurre nuovi modelli che vadano ad inserirsi tra la versione Watch e la Edition con un prezzo che quindi supererà i 1000$ mantenendosi comunque sotto i 10.000$.
Non è chiaro in che modo gli utenti potranno essere attratti da questi modelli, se si tratterà di modelli in oro dal prezzo più basso o di modelli in metallo dal prezzo più alto è però probabile l’utilizzo di nuovi materiali per i cinturini e per le casse in proposito si parla già di titanio e di platino.

Lancio

Mentre gli analisti attendono un minor update di tipo hardware per l’inverno, è molto più probabile che Apple voglia attendere il 2016 per presentare una generazione del tutto nuova di Apple Watch.
La fonte ha affermato che alcuni prototipi di Apple Watch equipaggiati di fotocamera sarebbero già a disposizione per i test ma non è chiaro se poi questa funzione sarà resa disponibile o se magari dovremo attendere oltre.
Prima dell’arrivo di un nuovo modello, Apple rilascerà l’aggiornamento watchOS questo autunno con la funzionalità “Nightstand”, le nuove watch faces, una migliore gestione delle mail e nuove feature per la messaggistica “Digital Touch”.

 

 



Fonte: 9To5Mac


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.