TinyUmbrella Rewrite: importiamo i vecchi certificati SHSH con la funzione “Legacy Import” e scopriamo se sono validi

La nuova versione di TinyUmbrella, da poco rilasciata in versione Beta e con funzionalità ristrette, nasconde al suo interno una interessante funzionalità dedicata all’importazione e alla contestuale verifica dei vecchi Certificati SHSH ottenuti con una versione precedente del tool.

tur_legacy_intro

La funzione per il fetch dei vecchi certificati consente nello specifico di importare e convertire gli eventuali certificati memorizzati con la precedente versione del software al fine di convertirli nel nuovo formato utilizzato da TinyUmbrella Rewrite.

tur_legacy

A seguito della procedura è inoltre possibile verificare l’eventuale utilità futura di questi certificati, sincerandosi quanto meno della loro correttezza formale.

Chiaramente tale procedura è rivolta unicamente a quegli utenti che siano in possesso di suddetti certificati ottenuti rigorosamente tramite TinyUmbrella e non con successivi download da Cydia, ed in particolare:

  • Utenti che abbiano salvato MANUALMENTE la cartella contenente i file shsh generati dalle precedenti versioni di TinyUmbrella
  • Utenti che abbiano iniziato ad utilizzare TinyUmbrella con dispositivi che inizialmente supportavano l’operazione di salvataggio dei certificati.

Pertanto se siete in possesso di un iPhone 6 o di un iPad Air non avrete certo a disposizione tali certificati e la presente procedura risulta completamente inutile.

Viceversa se siete stati così attenti da salvaguardare tutti i vostri precedenti certificati shsh procedete come descritto di seguito:

  1. Scollegate gli eventuali dispositivi connessi al vostro computer
  2. Terminate l’esecuzione di TinyUmbrella Rewrite
  3. Localizzate la cartella in cui avete salvato i vecchi Certificati SHSH e procedete a seconda dei casi:
    1. Se avete salvato l’intera cartella .shsh non dovrete far altro che copiarla nuovamente nel percorso standard utilizzato dalle precedenti versioni di TinyUmbrella.
      1. Su WIN dovrete copiare la cartella in C:\Users\NOMEUTENTE\
      2. Su MAC potete localizzare il percorso in cui copiare la cartella digitando da terminale il comando open .tu e successivamente copiarvi la cartella .shsh
    2. Se avete salvato soltanto i file .shsh procedete alla loro copia all’interno della cartella .shsh presente nel percorso di salvataggio di TinyUmbrella Il percorso potete trovarlo seguendo le indicazioni fornite in precedenza.
  4. Terminata la copia dei vecchi certificati procedete ora ad eseguire TinyUmbrella Rewrite per effettuare il felch dei certificati.
  5. Confermate l’operazione selezionando il pulsante “OK” nella finestra mostrata in precedenza e attendete il termine dell’operazione.
  6. Quando l’operazione sarà conclusa noterete nella lista la presenza dei vecchi certificati per le vecchie versioni di iOS: in linea di massima i certificati che non riportano la dicitura (-1) accanto al nome del dispositivo nella colonna Device sono formalmente validi e potrebbero essere utilizzati in futuro.

tur_valid_shsh

Su Windows la nuova versione di TinyUmbrella salva i file nel percorso C:\Users\NOMEUTENTE\.tu\.shsh mentre su MAC potete visualizzare il percorso di salvataggio utilizzando da terminale il comando che vedete rappresentato nello screenshot in basso.

tur_percorso_mac

Vi ricordo che si tratta di una procedura sperimentale all’interno di un software in Versione Beta: non vi è alcuna garanzia al momento che questi certificati possano davvero essere utilizzabili in futuro e neppure che siano davvero integri da un punto di vista strutturale malgrado la conferma fornita da TinyUmbrella Rewrite.

Si tratta tuttavia di una ulteriore opportunità a favore di un eventuale futuro downgrade, ed è per questo motivo che abbiamo ritenuto opportuno segnalare questa procedura.

F.A.Q

Ho copiato la cartella .shsh contenente i vecchi certificati ma quando avvio TinyUmbrella Rewrite non mi compare la finestra che chiede l’aggiornamento dei vecchi certificati. Cosa posso fare?

Segui la procedura indicata al Punto 4: localizza la cartella in cui TinyUmbrella Rewrite salva i certificati shsh (rileggi la guida, punto 3, paragrafo a, sezione i e ii) e copia i vecchi file .shsh direttamente al suo interno. Avvia quindi il software e l’importazione verrà eseguita in automatico.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.