[Cydia] iFile è ora ufficialmente compatibile con iOS 8 e iPhone 6

iFile, il miglior file manager per dispositivi iOS, si è aggiornato nelle scorse ore, introducendo ufficialmente la compatibilità con il nuovo iOS 8 e aggiungendo nuove funzionalità, vediamo tutti i dettagli di questo aggiornamento.

ifileios8

iFile, è uno dei migliori tweak presenti su Cydia, è un file manager completo che viene eseguito con privilegi di root. Ci permetterà di accedere ai file del nostro dispositivo jailbroken, per esempio come il Finder fa sui Mac. E’ lo strumento per la gestione avanzata e la personalizzazione dei nostri file sul dispositivo.

iFile consente la navigazione veloce attraverso il file system dell’iPhone in più schede. È possibile visualizzare direttamente molti tipi di file, tra cui immagini, filmati, suoni, testo, HTML, archivi web, Microsoft e file iWork di Apple, PDF e formati compressi.

iFile-6-Plus-1024x908

L’aggiornamento più rilevante di questa nuova versione 2.1.0-1 è senza ombra di dubbio l’introduzione della compatibilità con iOS 8, vediamo di seguito il changelog completo di questo update:

Miglioramenti:

  • Aggiunto il supporto per iPhone 6 e iPhone 6 Plus.
  • Aggiunta la localizzazione in Ebraico.
  • Aggiunta icona per iPhone 6 Plus.
  • Durante la ricerca all’interno dei file l’icona della lente viene sostituita da un’indicatore di attività.

Correzioni:

  • Corretto un problema di visualizzazione di alcuni viewer esterni, WhatsApp, Dropbox, iMovie, etc…
  • Risolto un problema che impediva i trasferimenti Bluetooth via GameKit su iOS 7 o successivi.
  • Risolto un problema di memorizzazione delle URL che memorizzava i nuovi tab nella posizione sbagliata.
  • Risolto un problema di visualizzazione della status bar nel lettore audio, precedentemente veniva visualizzata in nero.
  • Corretto il bug nel Box SDK che portava crash all’avvio su iOS 8.
  • Aggiornata la funzione “Pull down to refresh” con una nuova grafica a freccia in stile iOS 7 e successivi.
  • Corretta l’interpretazione dei numeri interi che contengono un’indicatore decimale (, o .) all’interno dell’editor Plist.

La nuova versione di iFile è disponibile sulla repository di BigBoss in versione gratuita ma con funzionalità limitate, se volete sbloccare tutte le funzionalità, dovrete acquistare una licenza al prezzo di 3,99 $.

Appena sarà possibile lo aggiorneremo alla versione corrente, così lo potrete provare anche in versione completa, scaricandolo gratuitamente all’interno della nostra repository. Come sempre vi esortiamo ad acquistare la versione originale del tweak, qualora vi riteniate soddisfatti delle sue funzionalità.


22 commenti

  1. Scusate ma è normale che non si riesca a accedere alla cartella delle applicazioni utente? In /var/mobile non c’è piu Applications…

  2. Ho scaricato la versione più recente di ifile dalla vostra repo.
    Mi dá però errore di registrazione, e quindi non mi permette di operare come superuser.
    Ho già provato a disinstallare e reinstallare, ma senza esito positivio

  3. Per gli amanti di LocalIApStore se volete utilizzarlo finché non esce un aggiornamento ( nuovo tweak ) basta creare un collegamento della cartella applicazioni cosí:

    var/mobile/containers/data

    copiare il collegamento della cartella Application e incollarlo in

    var/mobile

    Fate un respring

    E buon divertimento

  4. Come mai dopo aver installato iFile è in lungua inglese? e poi è normale che attivando l’opzione “Nomi applicazione” i nomi delle applicazioni rimangono solo con i numeri?

    1. Il fatto dei Nomi è normale perché è cambiato il percorso con iOS 8, la lingua inglese invece è dovuta alla crack.

  5. Comunque per avere i file in italiano basta modificare il file della lingua
    Andare in :
    Root e cercare il collegamento applications entrare nella cartella iFile.app
    Rimuovere la cartella en.lproj e rinominare la cartella it.lproj in en.lproj e riavviare iFile
    Avrete iFile in italiano 🙂

    1. ho rifatto jb con taiG, ora il messaggio di errore ( dispositivo non supportato ) quando inserisco il camera connection kit non appare più.
      Rimane il problema di Ifile che non vede la SD.
      L’unico modo per aggirare il problema al momento pare essere quello di formattare la scheda in HFS+ ( per chi non possiede un Mac si tratta di soluzione molto scomoda ), cosa che ho testato con successo su una sandisk 64gb e installando sul pc un software di formattazione e gestione memoria come mac drive o paragon, ma che non mi sento di consigliare in quanto a praticità

      1. Come faccio con il Mac per formattare in HFS+?
        Anche io ho una SD da 64 giga ma non riesco a leggerla con ifile.
        Grazie

  6. Che è successo? Appena collego il camera kit connection (originale Apple, perchè quello cinese non funzionava) all’iPad Air compare la scritta che il dispositivo non è supportato. Viene completamente ignorato, anche nelle immagini. Eppure fino a ios 7 era tutto perfetto! Che sia un bug del jailbreak? O che sia un’altra genialata di Apple? Detto da un apple fan, è la volta buona che, se hanno disabilitato anche questa comoda opportunità, passo ad Android!

Rispondi a Lorenzo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.