TMSC produrrà nuovi sensori Touch ID più resistenti per le prossime generazioni di iPhone e iPad

Secondo quanto riportato dal China Times, la TMSC (Taiwan Semiconductor Manufacturing Company) sta ampliando il suo impianto di produzione di chip da 8 pollici per rifornire Apple di sensori Touch ID destinati alle prossime iterazioni di iDevices compatibili con questa tecnologia.

touch-id

TSMC ha già stimato un volume produttivo per il 2014 di 120 milioni di unità; questo segna un aumento di produzione, limitatamente ai sensori Touch ID, del 233% rispetto allo scorso anno. Un aumento prevedibile, considerando che la tecnologia per il rilevamento dell’impronta digitale sarà verosimilmente implementata anche sulla lineup iPad a partire dal prossimo autunno.

In linea con quanto già affermato dall’analista Ming-Chi Kuo della KGI Securities, Apple e TMSC inizieranno ad utilizzare lo stagno per produrre un sensore più durevole e resistente rispetto a quello attualmente montato sull’iPhone 5s.

Secondo le fonti asiatiche interne alla supply chain, TMSC sta raddoppiando la produzione di sensori Touch ID, iniziata durante lo scorso trimestre con i primi batch di prova, in modo da essere pronta per le prime consegne all’inizio del mese di luglio.

La variante per iPad del sensore Touch ID sarà del tutto simile a quella montata sull’iPhone, e supporterà le funzionalità introdotte nell’ambito dell’SDK di iOS 8 che consentiranno alle applicazioni di terze parti di interagire con il sensore di rilevamento dell’impronta digitale ai fini dell’autenticazione. Il Touch ID sarà inoltre il fulcro del ventilato sistema di pagamento mobile attualmente in fase di sviluppo a Cupertino.



Fonte: MacRumors


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.