Il Team Pangu ha annunciato il rilascio di un jailbreak per iOS 9.3.3

1645 8

La notizia ha letteralmente invaso i social e in particolar modo Twitter da quando, poche ore fa, il Team Pangu ne ha annunciato la disponibilità: il primo passo per il jailbreak di iOS 9.3.3 è finalmente realtà dopo un’attesa lunghissima e innumerevoli rumors e proof of concept.

jbpanguios933intro

Nelle ultime ore il Team Pangu ha annunciato il rilascio di un jailbreak per iOS 9.3.3 in versione semi-tethered e per i soli dispositivi ARM64.

Per quanto la notizia sia estremamente gradita da parte di tutta la comunità jailbroken ci teniamo a sottolineare che si tratta di un passo iniziale verso il jailbreak di iOS 9.3.3 che non è ancora pronto per essere utilizzato da tutti.

In particolare queste le limitazioni dell’attuale tool diffuso dal Team Pangu:

  • La lingua utilizzata è per ora il solo Cinese, con tutte le difficoltà che tutti ben conosciamo
  • Il jailbreak ottenibile è di tipo semi-tethered: ciò significa che il dispositivo non può essere riavviato in assenza di un PC con l’apposito software in esecuzione pena la perdita dello status jailbroken.
  • Il jailbreak è utilizzabile per i soli dispositivi a 64bit.

Nelle prossime ore avremo modo di informarvi dettagliatamente circa il tool e la sua funzionalità per mezzo di un apposito articolo: per il momento vi invitiamo a pazientare e a seguire assieme a noi gli svolgimenti di questo improvviso rilascio.

Info Autore

Appassionato di tecnologia, coniugo la passione per il mondo iOS con lo studio universitario. Categorie: News, Curiosità Tutorial. Scrittore TheOutOfMind nel tempo libero ;)

8 commenti on "Il Team Pangu ha annunciato il rilascio di un jailbreak per iOS 9.3.3"

      • Maoluc

        In effetti allo stato attuale mi pare un po’ farraginoso, ho letto su un altro sito che questo semi-tethered non fa bloccare il dispositivo al riavvio ma perde il JB, Pangu ha risolto installando una patch che riattiva il JB. Speriamo riesca a renderlo untethered!

  1. Palmvx

    Pensandoci bene potrebbe essere comoda questa soluzione.
    Bisognerebbe provare applicativi “allergici” al jailbreak e vedere se lo avvertono o meno.
    Tanto x intenderci Skygo potrebbe partire.
    Questa sorta di dualboot forse può essere comodo.
    Da provare.

  2. Valerio

    La prima cosa che mi è venuta in mente: faccio il jailbreak , mi serve skygo , riavvio e ho il dispositivo pulito. Sarebbe comodissima invece come cosa…….ma funzionerà???

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *